Riunione CISAS GASBIO- Progetto Cantiere Verde- 13 Marzo 2013 p/o Sede Consorzio CISAS di Castelletto Ticino

Presenti: per l’associazione GASBIO Fabio C, Daniele T Antonio L, Chiara G ,per il Consorzio CISAS dott.sa Luisa Ferrara, E.P. Barberi Clara, per la Cooperativa Elios E.P. Moretti Simone, E.P. De Boni Federica.
L’incontro di oggi è l’ennesima dimostrazione che siamo un gruppo in quanto Rete. Gruppo quindi come persone che operano a più livelli e svolgono un ruolo cruciale nel determinare le modalità di risoluzione di problemi nonché le possibilità dei singoli individui di raggiungere i propri obiettivi. Al fine di incrementare la densità della nostra rete e quindi il coinvolgimento attivo e l’accrescimento della partecipazione alle attività abbiamo ritenuto opportuno organizzare questo incontro che ha come principale obiettivi :
– Rinnovo convenzione (1 anno) e iniziative di partecipazione e di socializzazione in contesti di comunità;
– Trasporto sperimentale a partire dal 1 aprile 2013 al 1 luglio 2013 al fine di permettere un aumento della partecipazione all’interno della distribuzione di ortaggi;
– Valutazione e partecipazione utenti: Gli educatori presenti hanno illustrato le problematiche comportamentali e le potenzialità formative dei singoli ragazzi coinvolti nel Progetto. Per motivi di Privacy non possiamo in questo Verbale illustrarne i dettagli , ma invitiamo , chi ne sia interessato , a consultare il Verbale Elios contattando i referenti presenti alla riunione

Una riflessione è opportuna: il confronto tra i “i registi” del progetto evidenzia quanto “Il lavoro sociale” che tutti noi stiamo facendo sia di alto livello. La nostra è diventata una preoccupazione pedagogica costante per i ragazzi che sono in formazione attraverso il “Cantiere Verde”: senza che ciò implichi necessariamente azioni formative specifiche e concrete, abbiamo applicato un requisito che ogni azione formativa deve soddisfare:
l’ essere stata concepita in funzione delle caratteristiche della persona

– Riflessione sugli spazi utilizzati per la distribuzione:
o Spazio invernale: sono state individuate come possibilità o l’utilizzo della serra riscaldata oppure la chiusura del garage con un telone;
o Spazio estivo: sono state individuate come possibilità o l’utilizzo serra vecchia oppure il recupero di gazebo.
A questo riguardo si è concordata la necessità di trovarsi per valutare la logistica migliore e il materiale che potrebbe essere necessario recuperare.

– Iniziative e progetti:
o Progetto scuola elementare Verjus di Oleggio: vendita piantine coltivate in serra durante l’attività del GASBIO. Proposta di unire anche Cantiere Verde e aperitivo condiviso con le famiglie dei bambini;
– Varie:
o Cena condivisa: possibilità di utilizzare la palestra del Centro Diurno di Oleggio;
Conclusione:
In ultimo vorrei ricordare a tutti noi che collaborare nello spazio sociale del territorio in questo periodo significa sostenere delle risorse umane che sono schiacciate da un debito di 9 milioni di euro che la Regione deve agli Enti che Gestiscono i Servizi Sociali della Provincia di Novara. I nostri Consorzi Socio Assistenziali hanno bisogno di persone che manifestano idee con le loro mani, la loro presenza e la volontà di fare. Continuiamo così!

Chiara G

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...