Verbale dell’Assemblea GASBIOLEGGIO del 16/05/2014

PRESENTI: Fabio e Meri di Oleggio, Antonella e Sandro di Oleggio, Mirco di Marano Ticino, Annalisa di Oleggio, Caterina C di Oleggio, Caterina B di Oleggio, Antonio di Castelletto Ticino, Agostino e Ezia di Oleggio, Daniele di Agrate, Silvia di Oleggio, Anna B di Oleggio, Angela di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Cesare da Varallo Pombia, Dagmar di Oleggio.

Annalisa presenta gli ospiti invitati per un approfondimento sul tema della “diversabilità”.

Dott.ssa Luisa Ferrara direttrice del C.I.S.A.S., Dott.Luca Neri Molteni presidente della cooperativa ELIOS, Federica della ELIOS e Claudio Motta Presidente della cooperativa di tipo B Loco Motiva.
Assente tra gli ospiti Angelo Genovese Presidente del Sogno, associazione di genitori e volontari del Centro Diurno Socio Formativo, poiché aveva un’altra riunione.

Annalisa definisce le motivazioni della serata, un incontro soprattutto conoscitivo dei progetti e delle realtà che esistono sul nostro territorio, da Bellinzago a Lesa, a favore delle persone diversamenteabili soprattutto relative al lavoro, alle attività ricreative e di integrazione.
Annalisa racconta delle esperienze fatte con il gasbioleggio delle cene al buio con alcuni ragazzi non vedenti di un’associazione di Milano, che hanno avuto molte adesioni e sono stati momenti intensi ed emozionanti che ci hanno fatto riflettere,
L’esperienza che continua tutt’oggi della distribuzione e incassettamento della frutta e della verdura del sabato mattina, in cui lavoriamo fianco a fianco dei ragazzi, con i quali si è realizzata una proficua collaborazione.
Eventualmente pensiamo insieme a nuove forme di integrazione con le persone diversamenteabili, a nuovi progetti, Gasbioleggio offre la propria disponibilità.
Interviene Luisa Ferrara che esprime apprezzamenti rispetto al “progetto frutta e verdura”, soprattutto poiché rappresenta “la normalità di stare con gli altri”. L’esperienza con gasbioleggio è stata e continua ad essere una risorsa. Vediamo positivamente un lavoro a diretto contatto con la natura, dobbiamo farlo diventare un ambito di lavoro. Luisa fa un appello alla creatività, al pensare a……come andare oltre. Nel mese scorso C.I.S.A.S., ELIOS, Loco Motiva e Sogno hanno costruito insieme un protocollo d’intesa per andare oltre, per aiutarsi a superare questo momento di crisi del lavoro.
Una piccola iniziativa potrà essere uno spazio, un appartamento nel centro di Oleggio, dove fare negozio: dove dare visibilità ai manufatti, agli oggetti creativi e artistici fatti dai ragazzi e vendere le piantine del cantiere verde. E’ un appello cerchiamo volontari per fare promozione e per dare visibilità alla produzione, cercare i contatti per la vendita. Molti ragazzi che avevano il lavoro l’hanno perso, anche chi era inserito con il collocamento obbligatorio. Dobbiamo pensare a delle forme a delle forme di lavoro legittime e percorribili anche brevi (12 ore settimanali) per i nostri ragazzi.

Mirco in qualità di dirigente dell’Asl Milano 1 fa un intervento sui diritti delle persone con disabilità utilizzando slides preparate da Ledha Lombardia. Inizia con brevi accenni alla convenzione Onu sulla disabilità del 1996 e procede illustrando i diversi paradigmi utilizzati per l’approccio alla tematica dall assistenzialismo, alla medicalizzazione per arrivare ad un approccio olistico bio-psico-sociale. L’approccio alla persona diviene dinamico e sistemico, per cui la disabilita non è definita esclusivamente dalla menomazione, ma dall’interazione con l’ ambiente, che può svolgere funzioni facilitanti o di barriera. Anche la valutazione e classificazione è cambiata . La Who propone l ICF come strumento, che se utilizzato è anche la base per un adeguata progettazione.
Ultimo spunto sul concetto di capability di A. Sen, che proietta l’ approccio in una dimensione temporale in cui assumono importanza le aspirazioni  della persona con disabilità e la libertà di raggiungerle come misura del ben-essere.
Claudio Motta in contuinità agli interventi sul lavoro informa sulle origini legislative regionali (della Regione Piemonte) per le politiche di integrazione per l’inserimento dei soggetti handicappati nelle strutture sociali, educative, di formazione professionale e lavoro del 1979, attualizzate in gran parte con contributi europei.
Ha ricordato in particolare che la Regione intendeva promuovere la creazione di cooperative, come reali sbocchi per persone con rilevanti difficoltà che difficilmente sarebbero riuscite a trovare collocazione lavorativa pur vigente la L.482 del 1968.
La Cooperativa Loco Motiva viene costituita nel solco di queste indicazioni nel 1998; in questi oltre 15 anni la cooperativa è arrivata ad avere 22 soci lavoratori, rispettando sempre la percentuale del 33% di persone diversabili.
E’ una vera esperienza lavorativa, oltre 3.000.000 di euro di fatturato. I settori in cui si è lavorato: collaborazioni con le industrie tessili del territorio, con l’industria metalmeccanica: assemblaggi di Kit vari, assemblaggi e confezionamento di piccoli ventilatori ecc, l’attività di pulizia attraverso gli appalti vinti presso gli Enti Pubblici. Attualmente a seguito della crisi delle attività produttive siamo scesi a 10 dipendenti. Dobbiamo guardare avanti grazie a quest’accordo con CISAS, Sogno ed Elios per creare e cercare nuove prospettive di lavoro.

Interviene il Presidente di Elios che presenta i servizi che hanno realizzato sul territorio, tra i quali una Comunità residenziale a Caltignaga, di cui Elios è Ente gestore diretto. Luca ha apprezzato molto di questo incontro la necessità di approfondimento, di riflessione su questi temi. Buon presupposto per andare avanti e pensare al contributo di ciascuno. Ha continuato con l’apprezzare la collaborazione lavorativa del sabato mattina con gasbioleggio, i ragazzi da loro seguiti vengono volentieri, l’esperienza oltre che essere importante per la loro crescita è anche un’esperienza di benessere.

Interviene Federica educatrice di Elios soprattutto al riguardo dei laboratori dei ragazzi, ad es,. nel settore del verde: produzione di prodotti orticoli, piccoli frutti, piantine può diventare un settore anche di commercio. Interessante l’esperienza fatta dai ragazzi attraverso il laboratorio presso “La Pasqualina” di progettazione e costruzione delle casette per gli insetti utili.
Un percorso soddisfacente a partire dallo sviluppo delle competenze, il saper fare, la capacità di esprimersi……e il giusto riconoscimento che i ragazzi hanno avuto durante la fiera del 1° Maggio.
Luisa prima di andarsene lamenta fortemente l’assenza della sanità nelle situazioni di bisogno dei minori diversabili, assenti gli interventi di aiuto economico per sostenere gli interventi riabilitativi. Non abbiamo un polo riabilitativo nella zona, per forza dobbiamo vertere su Novara o nel privato a Busto Arsizio.

Interviene Caterina Brusotti che riscontra la carenza delle A.S.L. In Lombardia la situazione è più rosea, ad esempio è previsto e finanziato il progetto degli insegnanti di sostegno anche nella Scuola parificata e, dove i Comuni sovvenzionano fortemente l’assunzione degli insegnanti di sostegno laddove non arriva il Ministero. Anche Caterina conosce A.I.A.S. di Busto Arsizio Importante centro riabilitativo, ove si recano numerosi bambini del nostro territorio.

Fabio conclude ringraziando i nostri ospiti e torna a parlare del negozietto in centro ad Oleggio, come realtà in cui come gasbioleggio potrebbe inserirsi per una futura collaborazione.

La serata si è conclusa segnalando l’inoltro del progetto GreenStation e valutando le domande da sottoporre ai candidati Sindaci di Oleggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...