Resoconti attività e prospettive

relazione anno 2014

Relazione_2012

Relazione 2011

Premessa:

Rileggendo i verbali per fare questa relazione, mi accorgo come il 2011, sia stato ricco di attività e novità piacevoli per l’associazione. Tanto per cominciare, è il primo anno effettivo di funzionamento dopo che ci siamo costituti in associazione.

Abbiamo svolto ciò che ci eravamo prefissi con il bando regionale che stiamo concludendo dal punto di vista amministrativo, con le serate a tema, il rapporto con il CISAS e i ragazzi portatori di disabilità.

Abbiamo dato una mano fondamentale alla nascita della RES/DES e continuiamo a essere motore per il consolidamento. La festa di giugno al mulino Vecchio ne è testimonianza.

Allo stesso modo abbiamo partecipato allo sbarco GAS dell’Acquila e alla campagna Bilanci di giustizia.

Il cardine è rimasto l’ incontro di gruppo e le testimonianze riportate.

Per quanto riguarda gli acquisti di gruppo , sono aumentati sia quantitativamente che qualitativamente.

Mi piace iniziare però parlando di valori , che ritengo che siano poi le motivazioni che ci legano e che ci supportano anche nei momenti di fatica che a volte incontriamo.

Solidarietà :

 

Nel 2011, la nostra attività si è molto incentrata sul rapporto con i ragazzi che ci aiutano nell’ incassettamento settimanale. Ritengo che questo rimanga un momento fondamentale di scambio . Il recente trasferimento ad Oleggio, presso il loro centro , mi sembra che abbia creato anche un’atmosfera ancora migliore. Mi auguro che tutti lo sentano come un momento piacevole. Mario, Lalla, Denny….. ci danno l’anima e sono veramente spassosi.  A noi danno molto e penso lo sappiano.

Con i produttori, abbiamo continuato nel cercare un rapporto di fiducia. Alcuni li abbiamo visitati : il classico Enio Ferretti , e Paola e Carlo del Carlin, oltre al burrificio Gedeone.

Ma direi che con Fabio Zignani e bionovara, pian piano sta nascendo un rapporto stretto . Gli esperimenti di filiera della farina e della salsa, sono stati dei primi banchi di prova.

Ma la decisione di Sabrina di piantare 50 alberi di peschi a Mezz’omerico contando sui GAS, mi sembra un primo forte segnale.

Sobrietà :

 

Tra i valori di riferimento è forse quello più difficile da perseguire, perché quello più inviso al sistema consumistico in cui siamo immersi. E’ anche l’aspetto più difficile da perseguire a causa della martellante campagna pubblicitaria, che ci insegue e invita a fare giusto il contrario. Essere sobri oggi è un atto di resistenza , per noi e per gli altri.

Quest’anno, abbiamo svolto qualche momento di riflessione, cogliendo ad esempio l’occasione dell’ uscita del nuovo libro dei bilanci .

Abbiamo proposto alcuni momenti di autoproduzione alla festa del mulino : panificazione, produzione del dado vegetale, costruzione di un forno solare, partendo da materiale di riciclo.

Abbiamo poi fatto la settimana del non acquisto, con cena degli avanzi, come segno di sobrietà e di condivisione.

Lucia, più volte ci ha aggiornato sul progetto del riciclo e baratto che si è aperto a Mezzomerico.

Attenzione all’ Ambiente :

I nostri acquisti sono sempre rispettosi dell’ ambiente , sono per la grande maggioranza biologici, e provenienti da piccoli produttori che garantiscono un abuona biodiversità. Per quanto riusciamo sono vicini, anche se purtroppo solo il 20 % in valore dei prodotti vengono dalla nostra provincia. Pur continuando a prendere i prodotti dalla cooperativa Aequos, che vengono da fuori regione, abbiamo scelto di prendere solo quelli di stagione, proprio per limitare gli spostamenti superflui.

Tramite i nostri acquisti, abbiamo ottenuto una forte riduzione degli imballaggi, utilizzando per il trasporto le cassette costruite per noi dai ragazzi del centro.

Se consideriamo che abbiamo acquistato circa € 10.000 da Aequos, quindi a €1,5 al kg di media, sono pari a 15 tonnellate di frutta, possiamo ipotizzare di aver risparmiato almeno 5000 sacchetti di plastica in un anno. Pari a 50 kgdi co2 in meno nell’atmosfera solo quest’anno e solo per i prodotti aequos. (fonte legambiente- il ciclo di vita del sacchetto per la spesa www.viviconstile.org)

Ben vivere :

 

Il concetto lanciato da Francuccio Gesualdi, vuole essere un po’ la summa dei valori precedenti, con una pennellata di felicità .

Quest’anno la campagna dei bilanci si è parecchio interrogata sul tema, tanto da ripensare allo strumento della scheda, avente come prioritaria la rendicontazione economica, per virare, più sulle esperienze narrative delle traiettorie di vita.

Non so se le attività che abbiamo svolto come singoli e come gruppo abbiano contribuito ad aumentare il nostro, sarebbe un bel tema da sviluppare.

 

 

Acquisti solidali

 

Complessivamente nel 2011 hanno acquistato 34 famiglie tramite il sito gasap. Lo scorso anno sono state 38.Rispetto allo scorso anno, hanno acquistato 6 nuove famiglie e non hanno invece acquistato 10 famiglie che avevano acquistato nel 2010.

L’ acquisto medio per famiglia è stato di € 759,00 nel 2011 , mentre nel 2010 è stato di € 555,00, con un aumento del 37 %.

Se volessimo considerare le 20 famiglie che hanno più acquistato e quindi con una certa regolarità , la media diverrebbe di €1150 all’anno cioè € 100 al mese. Anche considerando che siano per la quasi totalità prodotti alimentari, risulta chiaro, come la maggior parte degli acquisti famigliari, viene fatta per altri canali.

Il che potrebbe voler dire che sono ancora molti i prodotti alimentari che non vengono acquistati in gruppo ?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tabella 1: Confronto acquisti solidali 2011 e 2010

Tipologia Azienda

2011

2010

Frutta e verdura AEQUOS Cooperativa

10694,88 €

11380,00

Detersivi e cosmetici officina naturae

3166,09 €

1922,00

Olio CASA DEI GIOVANI Associazione Onlus

2725,50 €

1700,00

Formaggio CIAOLATTE (Az Agr Bio Peveri Roberto)

2248,70 €

1653,00

  Bionovara

978,40 €

1440,00

Pasta La terra e il cielo

804,73 € + 500,00

1278,00

Prodotti coloniali Abacashì

628,85 €

Formaggio latteria sociale di cameri

561,97 €

425,00

Mandorle Fattoria della Mandorla

521,12 €

Seitan GRANO E VITA ( Muscolo di Grano )

430,85 €

Miele apicoltura Medina

420,04 €

797,00

Pesce Cooperativa pescatori (riferimento Cristina)

388,30 €

Birra Birrificiogedeone

363,90 €

Piccoli frutti Comunità Terapeutica di Montrigiasco

335,00 €

Formaggio La buona terra – Damanhur

318,88 €

77,00

Zafferano Coop. Altopiano di Navelli

289,72 €

Intimo Made In NO

233,06 €

Formaggio Luca Torrente

225,00 €

Pesce RAMPIN RAINIERI (pesce di valle)             172,10 €
Carta Igienica Carta Igienica

158,46 €

Uva e succhi Terra e Tavola

104,80 €

Formaggio Silke Derlien

35,60 €

Vino Enio Ferretti

1431,00

Verdure Beldì

1453,00

Vestiario Calze naturae

263,00

Vestiario Ekru
Vestiario Astorflex
pomodori ,salsa e fagioli bionovara

830,00

25806,00*

20938,00

Totale

29520,00

* tramite sito gasap

I produttori utilizzati nel 2011 sono stati 23 contro i 13 nel 2010.

Più dell’ 80 % dei prodotti che acquistiamo vengono da fuori provincia

Tabella 2  :Famiglie che hanno acquistato tramite il portale gasap nel 2011 e retegas nel 2010

  Famiglia

Totale ordinato nell’anno 2011

Numero ordini come referente 2011 Numero ordini come partecipante 2011 Totale ordinato nell’anno 2010 Differenza percentuale su acquistato 2011/2010 Numero ordini come partecipante 2010
1

2453,77 €

4 73 € 2163,00 +13,5 % 43
2

1831,62 €

64 €1258,00 + 45,5 % 44
3

1703,58 €

49 66 € 1884,00 – 9,5 % 46
4

1571,41 €

1 41 €1239,00 + 27,0% 35
5

1498,75 €

10 57 € 840,00 + 78,5 % 33
6

1422,82 €

5 59 € 926,00 + 53,5% 35
7

1347,38 €

40 € 1033,00 + 30,5 % 27
8

1126,18 €

40 € 238,00 + 373 % 11
9

1066,96 €

54 € 440,00 + 142,5% 33
10

1050,54 €

1 44 € 1004,00 + 4,5 % 32
11

1048,84 €

35 € 859,00 + 22,0 % 30
12

1032,54

6 53 €1152,00 – 10,5 % 37
13

1027,63 €

48 € 946,00 + 8,5 % 34
14

953,59 €

1 37 €785,00 + 21,5 % 22
15

943,99 €

2 31
16

673,65 €

1 12 € 358,00 + 88,5% 5
17

670,14 €

5 39 € 383,00 + 75 % 20
18

636,33 €

13 € 327,00 + 94,5 % 7
19

608,76 €

51 € 618,00 – 1,5 % 37
20

457,13 €

35
21

359,99 €

16
22

311,87 €

24 € 364,00 – 14,5 % 19
23

294,98 €

20 € 150,00 + 96,5 % 14
24

225,70 €

20
25

221,27 €

2 16 € 62,00 +256,5 % 5
26

220,68 €

2 € 103,00 + 114 % 4
27

216,80 €

7
28

202,49 €

3 € 466,00 – 65,5 % 15
29

193,15 €

8
30

141,06 €

1 € 351,00 – 60,0 % 16
31

93,77 €

7 € 103,00 – 8,5 % 5
32

80,46 €

1 5 € 237,00 – 66,0 % 12
33

63,44 €

2 € 36,00 + 75,0 % 2
34

54,70 €

4 € 315,00 – 82,5 % 24
1 € 698.00 24
2 € 125,00 4
3 € 341,00 9
4 € 135,00 8
5 € 298,00 12
6 € 224,00 8
7 € 234,00 11
8 € 108,00 5
9 € 14,00 2
10 € 211,00 8
   

*25806,00

    21082,00 + 22,5 %

*Non sono considerati gli acquisti fatti al di fuori del sito gasap.

Cooperativa Aequos

 

Nel 2011, dopo i noti travagli, abbiamo acquistato i prodotti freschi da questa cooperativa. Abbiamo avuto anche un incontro con una loro rappresentanza, in cui sono state rappresentate alcune criticità che riscontriamo nella gestione. Innegabili sono comunque anche gli aspetti positivi, e il gran lavoro che fa il gruppo promotore.

A più riprese ci è chiesto un nostro maggiore coinvolgimento. Daniele, si è reso disponibile a fare il nostro rappresentate agli incontri programmati.

Ultimamente il luogo di consegna è stato trasferito da Borgo Ticino a Vanzaghello. Non sembra che sia una situazione definitiva e neppure l’orario di smistamento. Questo ci potrebbe porre dei problemi di gestione.

Rete di Economia Solidale :

 

Quest’anno sono continuati gli incontri mensili per la creazione di un distretto di economia solidale. Il nostro gruppo ha sempre partecipato, probabilmente  con la rappresentanza più ampia (Mirco, Fabio,Agostino, Ena, Antonio e Agostino).

Sono stati struttarati tre sottogruppi: festa, promozione , energia.

I risultati sono stati contrastanti . La festa ha avuto un ottimo risultato e ha visto la partecipazione anche degli altri gruppi.

Per quanto riguarda la promozione, è stato prodotto del materiale interessante di mappatura delle realtà della rete, e alcuni ragionamenti, sulle tipologie dei prodotti acquistati dai gas e i volumi monetari.

Un’ aspetto che ci riguarda da vicino è che i nostri acquisti procapite sono sempre molto superiori a quelli di altri gas. Così come anche la frequenza degli incontri e le tematiche trattate.

Il gruppo energia, ha prodotto delle ipotesi di lavoro, ma che al momento non si sono ancora concretizzate.

Grazie anche al sito www. Gasap.it è stato possibile, fare degli ordini con altri gas , ad esempio  noi abbiamo proposto i detersivi, e abbiamo “approfittato” di : zafferano, carta igienica, formaggio d’alpe.

Notevole, è stato lo sviluppo delle filiere corte con bionovara, che si sono sviluppate, per quanto riguarda la farina e la salsa di pomodoro.

Il nostro ordine è stato di 4 q.li di pomodori su un totale di 20 q.li complessivi  e di60 kgdi salsa su500 kgtotali prodotti dalla cooperativa radici del fiume di Somma Lombarda.

Anche di farina il nostro ordine è stato di440 kg, decisamente il più alto tra tutti i gruppi.

Si è ultimaente deciso di contribuire con una adesione monetaria per le piccole spese legate alle attività . 1 euro per famiglia per i gas e 20 euro per i produttori.

E’ stato organizzato un incontro con Davide Biolghini del DES sud Milano e della RES nazionale, che ci ha fornito alcune indicazioni genreali sulle esperienze italiane. Abbiamo partecipato aa un incontro in provincia di Bergamo sui promotori di rete. Hanno frequentato tutto il corso un appartenente al gas di Borgomanero e uno di Orta.

Le riflessioni da affrontare rispetto a questa esperienza sono molte, così come le cose da sviluppare .

Mi limito ad elencare le cose che a mio avviso andrebbero affrontate :

Allargamento ad altri produttori

Definizione degli aventi diritto a partecipare

Maggior coinvolgimento della città di Novara

Maggior slancio alle attività del gruppo energia

Interlocuzione con attori istituzionali (comuni, parchi, provincia)

Adesione al circuito RES nazionale.

Sbarco GAS/DES

Quest’ anno per la prima volta, abbiamo partecipato all’ incontro nazionale dei DES e Gas che si è tenuto all’Aquila . Al di là dell’emozione per il luogo legato alla tragedia del terremoto, è stato un momento molto interessante e ricco di spunti e contatti. Nel 2012 è previsto a giugno nelle Marche e un altro momento a Venezia, in coincidenza con Venezia 2012, convegno sulla decrescita.

Campagna bilanci di giustizia

 

Abbiamo seguito tutti gli incontri dei referenti che si sono tenuti a Bologna. Come referente si sono alternati Eleonora, Angelo, Mirco, Daniele, Marcello ed Ena.

All’ incontro nazionale ha partecipato un’unica famiglia.

Gli stimoli sono sempre stati interessanti.

Quest’anno a livello nazionale, si è cercato di riflettere e quindi aggiornare lo strumento della scheda di rilevazione, integrandola , oltre che degli aspetti economici, da una serie di dati legati al benessere e ai valori di riferimento.

Un grande stimolo è venuto anche dalla pubblicazione del nuovo libro dei bilanci, che ha sistematizzato alcuni concetti.

L’ adesione alla RES nazionale della campagna dei bilanci, avvicina questa esperienza alla realtà dei GAS, quindi più simile alla nostra esperienza.

Abbiamo chiesto di organizzare un workshop alla conferenza internazionale sulla decrescita di settembre2012 aVenezia, sugli strumenti di valutazione dei cambiamenti.

La campagna rimane uno stimolo costante di riflessione , sui cambiamenti di stile di vita , come singolo, gruppo e la società tutta.

Siti

Quest’anno, abbiamo conosciuto e utilizzato due nuovi siti. Il primo  www.wordpress.gasbilancioleggio.com, è un blog gratuito, in cui sono riportate informazioni importanti per gli aderenti, quali i turni del sabato , etc oltre che i verbali delle riunioni. E’ anche una vetrina, con le nostre attività. Ha una discreto accesso.

(accessi 3321 pagine visitate nel 2011 media di 10 al giorno. Mese con più accessi Marzo 583 (19 al giorno, con punta massima di 79 il 26 Marzo) , in corrispondenza del lancio delle serate).

L’ altro sito è www.retegas.altervista.org, pensato e organizzato da Mauro del gas di Borgomanero, ci ha permesso si fare degli acquisti condivisi con i gas della zona. Rispetto a quello che usavamo nel 2010 del gas di Rimini, ha il vantaggio di essere personalizzabile.

 

Partecipazione bando regionale filiera corta :

 

risultati, produttori, serate gruppo di lavoro ( io, Fabio, Elisa, Daniele e Ena e Agostino)

parte economica

 

1.1 Obiettivi realizzativi

La necessità di costruire una “rete solidale stabile e duratura” tra coltivatori agricoli singoli e/o associati e gli aderenti all’associazione GAS.Bi.O per l’acquisto di prodotti biologici e di attuare un consumo sostenibile è la direttrice che abbiamo seguito nello sviluppo di questo progetto.

Il progetto nato da bisogni reali degli associati, ovvero la necessità di creare e/o consolidare una collaborazione diretta e non mediata con alcune aziende agricole biologiche per l’acquisto di prodotti quali; frutta, verdura, farine, riso, vino, formaggi, miele ha avuto un riscontro positivo segnalato da parte dei diversi interlocutori del progetto.

L’azione di Solidarietà e sostegno all’indipendenza prevista nel progetto che coinvolge il Centro diurno disabili nell’organizzazione della distribuzione periodica dei prodotti agroalimentari acquistati dal gas per le famiglie aderenti ha trovato un riscontro più che positivo; a tutt’oggi  è riconfermata la collaborazione tra CISAS e GASBiO per la continuità di questa’azione.

Legenda:              R – Raggiunto     PR – Parzialmente raggiunto    N – Non raggiunto    IV        – In Verifica

  Obiettivo di risultatoProduttore NoteProdotti Previsto Raggiunto risultato
1 Al Carlin di poumBellinzago Novarese Mele, succhi di mela, ciliege, patate, cipolle

1065.00

732.79

PR (*1)
2 Az. Agr. Morella di Ferretti EnioCarezzano (AL) Vino sfuso e in bottiglia (barbera-dolcetto-cortese)

c.a 647.00

1431.16

R
3 Apicoltura Medina DanielaVeruno (NO) Miele e derivati

480.00

846.46

R
4 Az. Agr. Cascina DulcamaraRomentino (NO) Riso, noci, nocciole

730.00

814.72

R
5 Coop. Soc. Latteria Sociale di CameriCameri (NO) Formaggi

500.00

368.00

PR
6 Az. Agr. Stefano BeldìFara Novarese (NO) Cesta verdura settimanale

2560.00

1453.00

PR

Legenda:              R – Raggiunto     PR – Parzialmente raggiunto    N – Non raggiunto    IV        – In Verifica

Note: *1)  – la produzione stagionale per ciliege e patate e cipolle è stata bassa e non ha consentito di raggiungere l’obiettivo

  Azioni di progetto Obiettivo Previsto Raggiunto risultato
Azione 1Attività di tirocinio socializzazione per ragazzi in difficoltà. Ritiro frutta e verdura di stagione e assemblaggio in cassette

2000.00

2000.00

R
Azione 1Attività di tirocinio formativo – laboratorio di costruzione Costruzione di 40 cassette in legno da materiale di riciclo di 2 dimensioni

250.00

250.00

R
Azione 2Evento di confronto e condivisione con i produttori
Azione 4Strumenti e materiali per attività di informazione e formazione Acquisto di PC portatile e proiettore e costruzione di materiale informativo

700.00

711.48

R

1.2 Investimenti

Gli investimenti effettuati sono stati indirizzati a migliorare la capacità di informare:

l’acquisto di un Portatile e di un Videoproiettore per migliorare la capacità di iniziativa di informazione/formazione verso l’esterno

  • promuovendo momenti tematici
  • piccoli corsi di formazione
  • documentazione di laboratori
  • l’organizzazione di dati di interesse per il GAS

la costruzione di cassette per la distribuzione della frutta/verdura settimanale frutto del lavoro di un gruppo di diversamente abili utilizzando materiale di riciclo

e producendo

  • una mostra composta da 6 pannelli che descrive le basi e le finalità e le attività della nostra associazione.
  • una brochure che mappa i GAS del nostro territorio, i produttori biologici, Banca Etica, le botteghe di Abacashi, le cooperative sociali
  • un nostro sito internet e mail per meglio relazionarci come gruppo oltre a rendere disponibile una vetrina sulle nostre attività per chiunque voglia avvicinarsi o conoscerci

           

1.3 Attività/Iniziative svolte

Iniziative pubbliche:           Prima(V)era Solidale

10/5/2011    Ecologia Cibo e Salute

metodo Kusmine                 Dr. Ubaldo Carloni Nutrizionista

29/5/2011    Festa di Prima(V)era

Parco del Ticino – Mulino Vecchio

Laboratorio del pane

Laboratorio Dado vegetale

Laboratorio pentola solare

assemblea

31/5/2011    Inclusione sociale e disabilità

Ass. ISNET                           Laura Bongiovanni

BioNovara                             Francesco Beldì

Lavora Malgrado tutto                   Augusto Cavagnino

Consorzio Socio-Ass. CISAS          Luisa Ferrara

10/6/2011    Nuove esperienze di sviluppo socio-economico

Transition Towns                Ellen Bermann

21/6/2011    Il consumo del suolo

Ass. Urbanistica Quarrata Luca Gaggioli

Bilanci di Giustizia               Marco Pagani

Festa di primavera

Corsi e Laboratori:  Conoscere le piante e le erbe

Imparare a panificare

Preparazione del dado vegetale

Dimostrazioni:                     Cuocere cibi con il sole

Partecipazioni:                     Bionovara in Festa Bellinzago Nov.  Ott 2011

Fiere locali dedicate alla sostenibilità e prodotti a Km0

Partecipazione all’assemblea nazionale GAS – Aquila

Conoscere i produttori -Visite guidate alle produzioni dei produttori

Al Carlin de poum

Azienda Ennio Ferretti

Apicoltura Medina Daniela

Momenti conviviali di conoscenza e relazione

Aperitivi Bio

Pranzi condiviso

Momenti di riflessione

Quali prodotti possono essere coltivati e …

Il bilancio famigliare

Progettare una filiera

Costruzione filiera del pane

Costruzione filiera del pomodoro

 

1.4 Riepilogo risorse impegnate

A Spese di consulenza Imposta registroFotocopieBolliraccomandata

168.00

2.60

91.44

17.00

D Iniziative pubbliche -Ecologia Cibo e Salute-Inclusione sociale e disabilità-Nuove esperienze di sviluppo socio-economico-Il consumo del suolo

Relatori

affitto sala

850.00

345.60

D Azione I: Solidarietà e sostegno all’indipendenza  costo personale educatore

2000.00

F Attrezzature CasstetteBilancia

250.00

202.00

attrezzature informatiche

711,48

 

 

 

Bilancio economico 2011

 

Nel 2011, si sono associte 56 persone, contribuendo con € 560,00

 

Abbiamo aperto un conto corrente dedicato, come richiesto dalla Regione Piemonte, per poter aderire al bando e essere in regola con le nuove normative. Abbiamo scelto Banca Prossima, per l’offerta vantaggiosa,l’urgenza della decisione.

Entrate Uscite
Tessere € 560,00 Relatori € 850,00
prestito famiglia Fagioli € 2500,00 Comune di Oleggio € 345,00
Donazioni € 1909,96* Consorzio CISAS € 2250,00
Attrezzature informatiche € 711,48
€4969,96 4156,48

* vedi allegato 1 con elenco dei donatori 2011.

Al 31.12.2011 sul cc sono depositati € 808,00

Dalla Regione, dovremmo ricevere € 4638,12 dal bando. Dovremmo restituirne 2500 di debiti, dopo ciò avremmo :4638,12-2500+808= € 2946,12

Proposte per il 2012

  • Premessa

L’hanno si aprirà con l’elezione di un nuovo consiglio e un nuovo presidente per l’associazione. In realtà sono strumenti che sono stati poco utilizzati in questi primi due anni di vita, preferendo utilizzare gli incontri di gruppo sia come mometi di riflessione, che momenti decsionali. Il metodo del consenso ci è sempre parso la modalità migliore per affrontare gli eventuali momenti decisionali. Per il 2012, si propone di continuare con questa modalità. Si potrebbe utilizzare di più il consiglio come momento organizzativo, per affrontare alcune situazioni che hanno bisogno di azoni più rapide .

  • Acquisti Solidali

Negli anni, sono andati sempre crescendo, ma dall’ analisi , fatta anche per il 2011, siamo lontani dal riuscire a rapresentare un’ alternativa alla grande distribuzione, anche per le persone che acquistano con più regolarità. E’ necessario probabilmente ampliare il ventaglio dei prodotti acquistabili , in continuità con quanto fatto quest’anno .

Parallelamente è necessario aumentare la quota dei prodotti “a km 0 “ veramente minoritaria rispetto al totale. L’ alleanza con i produttori locali, va implementata e rafforzata.

Si possono pensare strumenti nuovi ?

  • RES/DES

L’ impegno per la costruzione di un distretto di economia solidale, deve rimanere costante . E’ necessario dare più linfa ad alcuni aspetti : gruppo energia, produttori locali alimentari e non.

Tra gli obiettivi vi è la costituzione di un sito web, che possa illustrare le attività e le prospettive .

La festa fatta al mulino vecchio dovrebbe essere svolta in altra sede della provincia .

  • Sbarco GAS

Nel 2012 è previsto un incontro a Giugno nelle Marche e in contemporanea con la conferenza di Venezia. Sarebbe utile una partecipazione una relazione al gruppo .

  • Campagna bilanci

Anche per il prossimo anno l’adesione alla campagna , può essere di stimolo a riflessioni sul nostro operato. E’previsto un incontro nazionale ad Agosto in sede da definire. La riflessione sugli strumenti di analisi dei propri stili di vita e consumo, può essere di stimolo, a confronti nel gruppo, a momenti di riflessioni, che affrontino altre tematiche oltre a quelle del consumo, quali : l’ utilizzo dei mezzi informatici.

  • Festa al mulino vecchio

Anche quest’ anno è stata chiesta la possibilità di utilizzo di una sede del parco per un momento di festa.

  • Progetto Regione Piemonte

L’ attività con i ragazzi è previsto che continui almeno fino a Giugno e senza oneri per noi. L’esperienza positiva, dovrebbe poter continuare e valuteremo le migliori condizioni.

  • Aequos

Se non fosse possibile continuare per problemi logistici e/o di tempi di consegna diversi del sabato inizio mattinata, dovremo verificare delle alternative.

  • Bilancio economico

A fine anno, ci troviamo con più fondi rispetto alle aspettative. La proposta è di diminuire il costo della tessera annuale da €10,00 a€ 5,00 per adulto delle famiglie aderenti.

Rispetto alla fatturazione , è necessario che le fatture vengano intestate all’associazione e quindi vi sia la tenuta amministrativa delle stesse. Nel 2011 abbiamo iniziato,è un processo che va portato a regime con il prossimo anno.

Annunci

2 risposte a “Resoconti attività e prospettive

  1. Complimenti, una relazione veramente fatta bene, sotto tutti i punti di vista. Prima di tutto per i contenuti, ma anche per la chiarezza e la esaustività.
    Per noi di Borgomanero sarà sicuramente un modello. Personalmente poi sono anche soddisfatto di aver creato uno strumento utile oltre alla raccolta degli ordini anche alla raccolta dei dati.

    Buon lavoro,
    Mauro
    Gas Borgomanero.

  2. Grazie per i complimenti e contraccambio per l’ importante lavoro che hai fatto con il sito gasap. Ciao Mirco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...