Archivi tag: acquisti solidali

Incontro con Gianluca Bruzzese di Nuove Manifatture Tessili – 22 Novembre 2014

Presenti : Fabio e Mary di Oleggio, Anna G. di Oleggio, Sonia di Bellinzago, Lucia di Mezzomerico, Agostino di Oleggio, Antonio e Grazia di Castelletto, Silva di Castelletto, Daniele di Agrate, Carlo di Mezzomerico, Mirco di Marano, Silvia di Oleggio

Ci siamo trovati nella solitasede messa a disposizione dal comune di Mezzomerico .

E’ stato invitato Gianluca per parlarci delle filiere tessili, e dell’attività di NMT.

2014-11-22 16.19.43

Ci racconta delle vicissitudini degli ultimi anni , che hanno portato al cambio del nome commerciale da Made in NO a NMT. I prodotti sono rimasti sostanzialmente gli stessi e il cotone bio utilizzato è rimasto quello del progetto giusta trama brasiliano. In prospettiva , pensa di cambiare utilizzando cotone RE sempre bio, ma proveniente da Africa e India. Non è un cotone fair trade, ma di qualità migliore e di prezzo più contenuto essendo prodotto da un consorzio internazionale. Su questa prospettiva nascerà una nuova sinergia con un azienda si Sizzano. Gianluca illustra inoltra la filiera del nylon rigenerato con cui fa i costumi da bagno. Si riflette sulla sostenibilita’ della filiera , che al momento riguarda un quota marginale della produzione totale derivante dal petrolio e quindi un costo ancora elevato. Il consumo d’acqua rappresenta un elemento importante nelle filiere con prodotti naturali. Viene ridotta nei filati plastici rigenerati, ma essendo prodotti in fabbriche inserite in un modello di produzione industriale, la sostenibilità permane critica. Gianluca approfondisce l’approccio differenziato che si ha nella produzione artigianale, rispetto alla dimensione industriale. Anche da punto di vista economico, alcune economie di scala, sono giustificate solo per volumi molto importanti, altrimenti la produzione locale, diviene competitiva dal punto di vista economico e sicuramente migliore per quanto riguarda l’utilizzo di forza lavoro.   Vengono poi approfondite le possibilità di sviluppo di filati diversi che potrebbero trovare sviluppo anche nella nostra zona, come il lino e la canapa. Sopratutto con il lino vi è stata anche qualche proposta di coltivazione a Bionovara.

Gianluca ha poi illustrato il campionario , composto da intimo che presenta i colori solo del fiore del cotone: bianco e beige.

Ci si è poi soffermato sulle modalità d’ordine.

Verbale riunione organizzativa 5 Novembre

PRESENTI

Agostino di Oleggio, Antonio di Castelletto, Daniele di Agrate, Eleonora di Barengo, Fabio di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Sandro di Oleggio, Silvia di Oleggio.

 

PUNTI DI DISCUSSIONE

  • sistemazione delle coppie dei turni di distribuzione della frutta
  • controllo schede produttori: quali arrivate, quali mancano, quali da spedire ancora
  • referenti degli ordini
  • filiera del pane
  • qualità frutta e verdura e rapporti con Bionovara
  • adesione al comitato Bilanci di giustizia
  • varie: show delle Iene e Assocanapa

VERBALE

  • sistemazione delle coppie dei turni di distribuzione della frutta. Vengono ricostruite le coppie di turno a Vanzaghello e si stabiliscono come jolly: Mirco Fagioli e Davide Motta.
  • Fabio prepara un file con tutti i nomi e i recapiti di cellulare (è allegato). Si riparte con le nuove coppie da sabato 8 novembre con Dagmar e Leonardo
  • controllo schede produttori:
  • quali arrivate: Cascina Dulcamara, Nonna fiordaliso, CiaoLatte, AquaLavagna, Damanhur, Biocaseificio Tomasoni, Banda biscotti, Officina Naturae
  • quali mancano:
  • Terra e Cielo, Remedia, Palla Pallina, Casa dei Giovani (Eleonora)
  • Terra e Tavola,
  • Altraeconomia, Equos, Fabio Zignani, (Daniele)
  • Zafferano (Annalisa)
  • Armonie e bontà (Silvia)
  • Birrificio Gedeone, Miele, AltroMercato (Sonia e Simone)
  • Piccoli frutti, Fattoria della Mandorla
  • Al Carlin de Poum
  • Ennio
  • a)Per quanto riguarda la compilazione della scheda Antonio ribadisce che l’ottimo sarebbe condividere con il produttore sia i criteri sia la compilazione per avere la miglior trasparenza possibile.
  • b)Referenti degli ordini. Servono nuovi referenti per gli ordini.
  • c)Sandro si offre per diventare referente dell’olio della Casa dei Giovani che a breve darà il nuovo listino.
  • d)Con Eleonora si parla di voler ridurre il listino della pasta. Attualmente però è impossibile perché lo decide il GAS di Galliate con cui noi effettuiamo l’ordine per arrivare ai 2000€ per aderire al patto “Adesso Pasta”. Se riuscissimo da soli potremo avere un listino più snello ed evitare di avere il pasticcio di scatole non piene e prodotti non ordinati
  • e)Si ribadisce che il pagamento degli ordini avviene
  • a mezzo di contanti
  • a mezzo bonifico al GASBIO con la dicitura “Pagamento quota parte NOME e COGNOME della fattura N°…., del….” i cui dati saranno dati dal refernte con email di avvenuto pagamento al referente.
  • Il 3% viene invece pagato in contanti almeno fino a quando non decideremo la modalità più corretta.
  • f)Ogni referente compilerà un apposito modulo per avere in ordine tutti i bonifici di sua competenza ( in allegato)
  • g)Ordini da aprire
  • Armonie e Bontà: riproporlo perchè sono trascorsi parecchi mesi
  • Remedia con un listino ridotto (Paola sorella di Eleonora)
  • Palla Pallina con file excel e non sul sito degli ordini (Eleonora)
  1. h)
  • i)filiera del pane. Fabio dice che attualmente si stanno sperimentando le nuove farine e che non viene inserito tra i produttori cui far compilare la scheda. Parlando si scopre che lo storico gruppo del pane di Bellinzago si procurava la farina da Ennio: potrebbe essere una possibilità per noi?
  • j)qualità frutta e verdura e rapporti con Bionovara nuovamente ci siamo interrogati sul perchè ai mercati, ultimo la festa di Bionaovara, la qualità e varietà dei èprodotti è migliore rispetto a quella che ci prongono il sabato mattina.
  • k)Ricontattare Fabio e il discorso sul controllo della qualità della sua merce
  • l)incontrare Bionovara per ricostruire o costruire davvero un rapporto proficuo: poter acquistare da tutti i produttori di Bionovara che vorranno collaborare con noi. Quindi si prevede un nuovo incontro
  • m)Aposotlo Andrea sta convertendo al BIO la sua produzione di mele golden rush
  • n)adesione al comitato Bilanci di giustizia come era già stato stabilito GASBIO aderirà al comitato Bilanci di Giustizia con la quota di 500€. Inoltre chi vorrà farlo personalmente lo potrà fare.
  • o)varie: show delle Iene e Assocanapa
  • p)capire il taglio che ha dato le Iene ( si acquista solo per risparmiare)
  • q)possibili nuovi contatti da persone che hanno seguito lo show delle iene
  • r)Assocanapa e il ritorno della canapa in Italia per uno spunto di riflessione futura. Tessile, alimentazione e utilizzo in agricoltura…

Modulo da compilare da parte del referente ordine :

 

Referente_Ordine

 

riunione di Aprile

Purtroppo siamo numericamente pochi (vuoi altri impegni, vuoi la bella giornata…).
Presenti: Fabio e Mary di Oleggio, Mirco di Marano, Agostino di Oleggio, Maria Grazia di Castelletto, Daniele di Agrate e Sonia di Bellinzago.
Si è fatto il punto sui tesseramenti.
Per quanto riguarda la filiera del pane è stato distribuito questo sabato il primo pane fatto interamente con la filiera locale. Restano alcuni aspetti tecnici da affrontare per cui si propone un incontro presso la sede del laboratorio di “Nonna fiordaliso” con gli attori della filiera.
A seguito della richiesta di mandorle è emersa la necessità di trovare un nuovo referente dopo la rinuncia da parte di Caterina C. Faccio dunque appello alla vostra buona volontà: chi tra di voi, soprattutto tra chi non è ancora referente, ha voglia di prendersi l’incarico?
Come ogni anno si avvicina il periodo della gita da Enio per rifornirci di vino. E’ stata proposta la data dell’11 maggio. Enio sarà anche presente alla festa del primo maggio ad Oleggio.
Una volta pervenuta la disponibilità da parte dei candidati sindaci per il comune di Oleggio, sarà organizzato un incontro in cui gli verrà posto un questionario su tematiche da noi ritenute importanti. Si individua una persona adatta (che sia neutrale) all’intervista.
Eccoci all’ordine del giorno “dell’ultima ora”: l’utilizzo della stazione per le nostre attività. 
Domenica scorsa Simone F ed Aleandro, Fabio, Mirco, Agostino hanno fatto una biciclettata alla scoperta delle stazioni dismesse a noi più vicine (Bellinzago, Marano, Pombia, Varallo Pombia, Varallo Pombia porto).
Per poter usufruire di questa possibilità è necessario presentare un progetto a Legambiente. Un comitato si occuperà di valutare le proposte pervenute. 
A tal proposito sono emerse tante idee belle ed interessanti. Eccone alcune:
la prima è, ovviamente, farne la sede del gruppo di acquisto (incontri, distribuzione prodotti, scambio e baratto, laboratori di autoproduzione),
ma non mancano possibilità di apertura verso il pubblico come centro di promozione della sostenibilità. 
Mobilità sostenibile (che ne dite di una ciclofficina, o, addirittura, di un B&Bike?)
Incontri sulla filiera corta e nuovi stili di vita.
Turismo sostenibile in collaborazione col Parco del Ticino.
Inserimento di soggetti svantaggiati (collaborazione con i ragazzi del Cisas).
Le possibilità sono tante, ovviamente bisogna verificarne la fattibilità e stilare un progetto da presentare poi a Legambiente, attraverso la delegazione di Galliate che si è resa disponibile a tal scopo. Mirco per il progetto stazioni metterà a disposizione un file per la scrittura condivisa di modo che tutti possano dare il proprio contributo.

verbale incontro del 15 Febbraio 2014

Presenti : Sandro di Oleggio, Daniele di Agrate Conturbia, Sonia di Bellinzago, Agostino di Oleggio, Nadia di Pombia, Mirco di Marano Ticino, Silvia F. di Oleggio, Carlo di Mezzomerico , Fabio e Mary di Oleggio. Elisa educatrice Elios

Assenti giustificati : Antonio e Grazie di Castelletto T, Caterina B. di Oleggio, Anna G. di Oleggio, Davide di Oleggio, Chiara e Lorenzo di Novara,Daniela di Bellinzago, Cisco di Varallo P.,Caterina C. di Oleggio,Silvia e Marcello di Oleggio, Fabio Z. di Novara, Annalisa e Mauro di Arona, Lucia di Mezzomerico.

Elisa educatrice della cooperativa Elios, ci aggiorna sul progetto con i ragazzi disabili, che da più di tre anni ci aiutano nell’incassettamento settimanale .

Ci illustra la nuova modalità di identificazione tramite colori delle cassette , per sopperire alla difficoltà di lettura dei ragazzi .Il metodo sembra funzionale per tutti. I ragazzi saranno per questo periodo 4 : Denny, Isabella, Lalla e Jessica. Cristiano è sempre collaborante ed efficiente.

Ribadiamo la necessità di una stufetta , Elisa ha ripreso nota e ci farà sapere.

Venerdì 7 marzo ore 21.00 al teatro comunale, ci sarà uno spettacolo a cura dei ragazzi del centro e siamo invitati ad assistervi.

Anche quest’anno procederanno con il semenzaio, per cui chi volesse piantine da trapiantare per l’orto a suo tempo faccia sapere.

Daniele , ha preparato le schede che a suo tempo avevamo compilato per l’autovalutazione. Abbiamo affrontato domanda per domanda, riflettendo sulle possibili azioni migliorative.

Sono emerse le seguenti proposte che abbiamo discusso e approvato :

Per i nuovi iscritti, Mirco invierà la lettera di presentazione già predisposta.

Ad ogni incontro prima dell’ inizio, si deve identificare il facilitatore della comunicazione

E’ opportuno che per ogni ordine vi sia  oltre che il referente per i gruppo, anche una persona di appoggio , che dia il suo contributo e si impratichisca della procedura.

In aiuto ad Eleonora, che si è trovata a gestire due ordini consistenti, si è offerto Sandro di Oleggio.

Ad ogni referente verrà inviata la scheda di valutazione del fornitore, da compilare entro il mese di Marzo, per poi procedere al confronto in gruppo delle risultanze.

Fine marzo è anche il termine ultimo per l’iscrizione all’associazione  e il pagamento della quota (attualmente 45)

Il gas di Arona, ha proposto e da parte nostra abbiamo accettato di fare degli acquisti di scarpe astorflex come des, con sede alla casa del popolo .

Per stimolare il baratto, si propone di esporre ad ogni riunione un cartellone con cedo e vorrei, dedicando 10 minuti dell’ incontro agli scambi.

Si propone di stimolare l’autoproduzione in gruppo, anche di nuove attività, quali la pasta, maglia etc.

Gli stimoli che sono arrivati dalla discussione, sono stati molti e molto interessanti. Non siamo riusciti ad esaurire tutti i 20 items. Peccato che eravamo in pochi, spiace per chi non c’era.

Riunione organizzativa del 5 febbraio 2014

Presenti: Sonia di Bellinzago, Elodie di Oleggio, Carlo di Mezzomerico, Mirco di Marano Ticino, Sabrina di Bellinzago, Fabio di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Agostino di Oleggio, Silvia di Oleggio, Annalisa di Oleggio, Antonio , Daniele di Agrate Conturbia.

Vengono discussi i seguenti ordini del giorno.

  • Cooperativa Elios: a seguito dell’arrivo della nuova educatrice e delle nuove strategie educative  introdotte nell’attività dei ragazzi della cooperativa durante la distribuzione della frutta e della verdura (rotazione delle mansioni, cartelli nominali divisi con colori e numeri ecc…), Fabio evidenzia la necessità di un incontro con tale educatrice per confrontarsi al fine di garantire un valido supporto al lavoro della cooperativa e contestualmente gestire al meglio le fasi dell’ incassettamento.

 

  • Filiera del pane: raggiunto l’accordo con il panificatore. Resta da decidere come effettuare i pagamenti, ovvero se pagare tutto al panificatore finale che poi penserà al compenso degli altri attori (fornitore materie prime ed esecutore molitura), o pagare i singoli attori. Nel primo caso il pane subirà un rincaro causato dall’IVA dovuta a tutti gli attori del processo (pari a circa 10 cent/kg), nel secondo caso la gestione contabile a carico del GAS diventerebbe notevolemtne più complessa. Si chiarirà prossimamente questo aspetto con il panificatore Daniele. Tuttavia la filiera sarà operativa entro Marzo.

 

  • Incontro con referenti DES: a seguito dell’ultimo incontro con i referenti DES, Sonia e Mirco riportano i punti salienti emersi. In particolare si evidenzia la volontà di istituire ordini condivisi tra i diversi GASindividuando i 5 prodotti per i quali si inizierà ad organizzare tali ordini, ovvero:
    • parmigiano;
    • detersivi;
    • cereali e legumi;
    • pesce;
    • pasta.

Al fine di organizzare al meglio gli ordini condivisi, è richiesta la disponibilità ai referenti dei 5 prodotti elencati di partecipare al prossimo incontro DES previsto per il 10 marzo.

 

  • Prossime assemblee: Vengono definiti gli argomenti che verranno trattati nelle prossime assemblee. Si decide inoltre di affidare ad un referente l’organizzazione di tali incontri al fine di renderli un tavolo costruttivo di confronto e di riflessione. In particolare:
    • Sabato 15 Febbraio,ore 15:30. Argomento: Autovalutazione GASBIO. Referente: Daniele
    • Sabato 15 Marzo, ore 15:30. Argomento: Api ed inquinamento. Referente: Sonia
    • Sabato 12 Aprile, ore 15:30. Argomento: L’attenzione all’ambiente e al consumo critico nella scuola. Referente: Carlo
    • Venerdì 16 Maggio, ore 21:00. Argomento: La disabilità. Referente: Annalisa

 

  • Bilancio 2013 – Preventivo 2014: Non avendo ancora a disposizione tutti i movimenti effettuati a causa di una stampa parziale degli stessi (fino al 13/01/2014 anzichè 31/01/2014), non è stato possibile per Fabio presentare un consuntivo 2013 completo ed un conseguente preventivo 2014. Viene pertanto richiesta la stampa degli ultimi movimenti mancanti al fine di presentare i rendiconti nei prossimi incontri.

Riunione di gruppo del 22 Marzo 2013 Mezzomerico (NO)

Presenti : Mary e Fabio di Oleggio, Nicoletta e Mirco di Marano, Caterina C. di Oleggio, Simone di Bellinzago, Carlo di Mezzomerico, Annalisa e Mauro di Arona, Marco di Mezzomerico, Mariagrazia e Antonio di Castelletto, Chiara e la piccola Bianca di Novara, Silvana di Castelletto, Eloide e Stefano di Oleggio, Silvia di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Ena di Agrate, Alessandro di Oleggio, Maurizio di Oleggio.

Simone e Federica della cooperativa Elios.

Assenti giustificate/i : Elisa e Davide di Oleggio, Elisa di Oleggio, Daniele di Agrate, Chiara di Gattico, Daniela di Bellinzago, Giuseppina di Oleggio, Sonia di Bellizago, Anna di Oleggio, Antonella di Oleggio.

Simone e Federica, educatori della cooperativa Elios, ci aggiornano sulla collaborazione con la cooperativa per la distribuzione settimanale di frutta e verdura.

Il giudizio e’ unanime sul buon andamento dell’ esperienza. Si ragiona su alcuni possibili aggiustamenti organizzativi, anche in previsione del periodo estivo. Ci si sofferma sulle apecificità dei singoli ragazzi . Sopratutto per quanto riguarda Denny, si cerca un volontario, che possa aiutarlo nell’ acquisizione della letto-scrittura.

Verrà fatto un incontro specifico presso il centro diurno per gli aspetti logistici.

Acquisti di carne :

Mirco , propone di affrontare la tematica utilizzando modalità di confronto circolari e metodo del consenso per la decisione.

Si appende un cartellone , su cui si invita i presenti ad esprimete le proprie opinioni in due colonne : perchè consumare e perchè non consumare carne. Di seguito le motivazioni emerse (* più scelti ):

SI

  • Alcune categorie ne hanno bisogno : bambini, anziani, sportivi,chi effettua donazioni del sangue
  • Piacere ****
  • Se poca fa bene
  • per la pressione sociale
  • per abitudine
  • per aumentare la varietà di cibi
  • per gli intolleranti ad altri alimenti

NO

  • Per motivazioni etiche**
  • perchè non consumare non sottrae risorse ai paesi più poveri
  • Per rispetto degli animali ***
  • per l’enorme consumo di acqua necessaria
  • Per le risorse ambientali utilizzate*
  • E’ dannosa per la salute ****
  • Per le modalità di allevamenti intensivi ***
  • Per l’ utilizzo di farmaci/antibiotici
  • Per la sofferenza che rimane nella carne degli animali
  • Per il costo

Si passa poi ad affrontare l’ ipotesi di acquistarne come gruppo. Mirco ricostruisce le motivazioni che avevano portato a no acquitarne sino ad ora :

  • Per le motivazioni che sono emerse dalla domanda precedente (etiche, rispetto degli animali, ambientali, salutistiche)
  • Per la vicinanza dell’ allevamento Pavarin di Divignano, per cui risulta più comodo acquisti singoli

Per quanto riguarda il pesce, che presenta le stesse caratteristiche della carne degli animali terricoli, si era deciso di acquistarlo in gruppo , non essendoci alternative in zona, se non i supermerceti.

Ci si confronta quindi sull’ ipotesi di acquisto in gruppo per le diversi carni : pesce, carni rosse, carni bianche, salumi.

Pesce, si ritiene utile acquistarlo in gruppo . Si verificherà da dove e con quali modalità

Carne rosse, non si acquista in gruppo e si da l’ indicazione per l’acquisto da Pavarin di Divignano, anche se non più certificato bio, non essendoci alternative migliori.

Carni bianche . Si ritene utile avere un confronto con il vecchio fienile di Cressa, per verificare se il percorso di conversione al biologico è iniziato e quali sono le garnzie che è in grado di offrie.

Salumi, li si ritene ad impatto ambientale troppo elevati e i cosumi troppo modesti per giustificare l’acquisto in gruppo .

La discussione è stata  interessante e ha permesso l’ espressione dei diversi pareri e sensibilità di tutti i presenti . Bel momento.

riunione gruppo del 22 febbraio 2013

Presenti : Silvana di Castelletto, Anna G. di Oleggio, Ena di Agrate C., Caterina C. di Oleggi, Antonio e Mariagrazia diCastelletto , Leonardo di Barengo, Mirco di Marano T., Agostino ed Ezia di Oleggio, Sandro di Oleggio, Daniele di Agrate C., Fabio di Bellinzago, Caterina B.di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Simone di Bellinzago.

Assenti giustificati : Annalisa di Oleggio, Annalizae Mauro di Arona, Daniela di Bellinzago, Giuseppina di Oleggio, Chiara e Lorenzodi Novara, Fabio e Mary di Oleggio, Elisa di Oleggio, Anna B.di Oleggio, Carlo di Mezzomerico.

Acquisti solidali: si concorda che il prossimo ordine della pasata terra e cielo, si farà a Maggio , sarà gestito dal gruppo di Galliate e referenti per Oleggio, saranno Eleonora ed Elisa. Ci si organizzerà in sottogruppi per prendere i prodotti a Galliate. Similmente per i detersivi, che saranno gestiti dal nostro gruppo e rferenti saranno Mirco e Stefano. P

Per i prodotti di nonna fiordaliso, referente è Anna G. , che concorderà con Marco del gruppo di Novara per l’avvio del prossimo ordine.

VIene richiesto da diversi, di rifare un momento di approfondimento sul sito per gli acquisti. In particolare per quanto riguarda il caricamento dei listini.

Rispetto al sito, Mirco aggiorna sulla riunione DES (vedi verbale), sulla necessità di formalizzare un contratto con Mauro che ne è il proprietario.

Per quanto riguarda gli aquisti di formaggi .Si concorda di continuare con i foritori attuali (tommasoni, latteria di Cameri, Damanur, Parmiggiano) e lasciare il Bettelmat solo per uno o due acuisti annui. Per quanto riguarda Tommasoni per i soli prodotti propri , senza quelli di altre ditte in listino.

Si rimanda al prossimo incontro del 23 marzo, il dibattito sull’acquisto di prodotti a base di carne animale, per mancanza di tempo.

Vengono forniti chiarimenti sull’ assicurazione Eticar. A fine mese, verranno inviati i dati raccolti al gruppo di Borgomanero, che farà da capofila in attesadella costituzione dell’associazione DES.

Lucia e Caterina C., presentano la proposta di Scambio e Baratto. Ne illustrano le motivazioni , pratiche , etiche e ambientali.

Leonardo , si incarica di cercare una modalità informatica per semplificare la procedura. L’attività dovrebbe essere integrata con il gruppo riparazione e con l’ attività di utilizzo comune di attrezzi.

Simone, presenta la situazione di Abacashi , definendola critica. SI propone di aderire con alcun quote sociali come associazione. Si da mandato a Sonia, di verificare la fattibilità e la possibilità di dare un aiuto come volontari alla bottega di Bellinzago.

L’ incontro nazionale dei bilanci di giustiza, si terrà o a Cesenatico nel week end del 22 agosto, o a Roverè (VR) il week successivo.

A Pasuqua i ragazzi di fuori rotta, saranno a Milano. CI hanno chiesto di andare a Milano a presentargli le nostre attività.

Prossimo incontro 6 marzo ore 21.00 a Mezzomerico comune. Riflessione sugli acquisti orticoli da bionovara.