Archivi tag: astorflex

verbale incontro del 15 Febbraio 2014

Presenti : Sandro di Oleggio, Daniele di Agrate Conturbia, Sonia di Bellinzago, Agostino di Oleggio, Nadia di Pombia, Mirco di Marano Ticino, Silvia F. di Oleggio, Carlo di Mezzomerico , Fabio e Mary di Oleggio. Elisa educatrice Elios

Assenti giustificati : Antonio e Grazie di Castelletto T, Caterina B. di Oleggio, Anna G. di Oleggio, Davide di Oleggio, Chiara e Lorenzo di Novara,Daniela di Bellinzago, Cisco di Varallo P.,Caterina C. di Oleggio,Silvia e Marcello di Oleggio, Fabio Z. di Novara, Annalisa e Mauro di Arona, Lucia di Mezzomerico.

Elisa educatrice della cooperativa Elios, ci aggiorna sul progetto con i ragazzi disabili, che da più di tre anni ci aiutano nell’incassettamento settimanale .

Ci illustra la nuova modalità di identificazione tramite colori delle cassette , per sopperire alla difficoltà di lettura dei ragazzi .Il metodo sembra funzionale per tutti. I ragazzi saranno per questo periodo 4 : Denny, Isabella, Lalla e Jessica. Cristiano è sempre collaborante ed efficiente.

Ribadiamo la necessità di una stufetta , Elisa ha ripreso nota e ci farà sapere.

Venerdì 7 marzo ore 21.00 al teatro comunale, ci sarà uno spettacolo a cura dei ragazzi del centro e siamo invitati ad assistervi.

Anche quest’anno procederanno con il semenzaio, per cui chi volesse piantine da trapiantare per l’orto a suo tempo faccia sapere.

Daniele , ha preparato le schede che a suo tempo avevamo compilato per l’autovalutazione. Abbiamo affrontato domanda per domanda, riflettendo sulle possibili azioni migliorative.

Sono emerse le seguenti proposte che abbiamo discusso e approvato :

Per i nuovi iscritti, Mirco invierà la lettera di presentazione già predisposta.

Ad ogni incontro prima dell’ inizio, si deve identificare il facilitatore della comunicazione

E’ opportuno che per ogni ordine vi sia  oltre che il referente per i gruppo, anche una persona di appoggio , che dia il suo contributo e si impratichisca della procedura.

In aiuto ad Eleonora, che si è trovata a gestire due ordini consistenti, si è offerto Sandro di Oleggio.

Ad ogni referente verrà inviata la scheda di valutazione del fornitore, da compilare entro il mese di Marzo, per poi procedere al confronto in gruppo delle risultanze.

Fine marzo è anche il termine ultimo per l’iscrizione all’associazione  e il pagamento della quota (attualmente 45)

Il gas di Arona, ha proposto e da parte nostra abbiamo accettato di fare degli acquisti di scarpe astorflex come des, con sede alla casa del popolo .

Per stimolare il baratto, si propone di esporre ad ogni riunione un cartellone con cedo e vorrei, dedicando 10 minuti dell’ incontro agli scambi.

Si propone di stimolare l’autoproduzione in gruppo, anche di nuove attività, quali la pasta, maglia etc.

Gli stimoli che sono arrivati dalla discussione, sono stati molti e molto interessanti. Non siamo riusciti ad esaurire tutti i 20 items. Peccato che eravamo in pochi, spiace per chi non c’era.

Verbale incontro dell’ 11 giugno a Mezzomerico

Presenti : Annalisa e Mauro di Arona, Susanna di Castelletto, Roberta di Divignano, Silvia e Giovanni di Oleggio, Antonella di Oleggio, Anna B. di Oleggio, Angela di Oleggio, Daniele di Agrate Conturbia, Simone di Varallo Pombia, Lucia di Mezzomerico, Mirco di Marano T., Fabio e Mary di Oleggio, Ena di Agrate C., Chiara, Lorenzo e Bianca di Novara, Agostino e Ezia di Oleggio, Francesca di Marano, Sinone di Bellinzago.

Assenti giustificati : Caterina e Nunzio di Oleggio, Anna e Tonino di Oleggio, Daniela di Bellinzago, Eleonora e Leonardo di Barengo, Caterina di Oleggio, Gianfranco di Oleggio, Paolo e Laura di Pombia.

Si inizia, riportando un invito ad appoggiare moralmente, la resistenza dei valsusini alla realizzazione della TAV, dopo rapida discussione, si decide di aderire all’appello.

Roberta, rispetto alle grandi opere ad alto impatto ambientale, propone di fare un incontro sulla terza pista di Malpensa. Si verificherà la disponibilità e il luogo.

A seguire, Mirco presenta la nuova programmazione per i ritiri di frutta a Borgo Ticino. I presenti prendono nota dei turni,che verranno confermati, dopo eventuali scambi di date. Si chiederà alla casa del popolo , se è possibile lasciare in deposito la bilancia .

Mary, propone l’ acquisto del pane , da parte di un fornaio di Oleggio. Questi si è detto disponibile a farlo a partire dalla nostra farina ad un prezzo di circa euro al kg, per una produzione settimanale di 60 kg ,con pasta madre, consegna il venerdì pomeriggio. Si potrebbe pensare alla distribuzione il sabato mattina con la frutta. Per quantitativi inferirori il prezzo sale di 40 centesimi. E’ disponibile anche per altre farine. Si costitutisce un gruppo di lavoro per approfondire e fare un censimento degli interessati.

Mirco presenta Gianluca Bruzzese di Made in no, a cui è stato chiesto di presenziare, per rifelttere sulle filiere complesse , partendo dalla recente diatriba con Astorflex.Mirco legge la lettera inviata da Ersili Monti in rete . Gianluca, da una sua lettura delle criticità, evidenziando la poca trasparenza nel caso specifico, sopratutto per l’ utilizzo del marchio x i gas.SI apre il dibattito appassionato e ricco di spunti. Emerge la difficoltà nell’ottenere indicatori affidabili legati all’eticità del prodotto. La necessità di considerare, non solo il prodotto, ma tutto il sistema di produzione e quindi anche le caratteristiche dell’ azienda. In particolare, vi sono forti perplessità rispetto all possibilità che un’ industria, possa raggiungere un livelo sufficientemente etico, in quanto troppo inserita in un contesto commerciale. Probabilmente un artigiano , riuscirebbe ad essere meno vincolato. Anche la testimonianza di Francesca che lavora nel settore calzaturiero , va in questa direzione, sottolineando poi , come molti parti del processo siano esternalizzati e in cui il “nero” e i rapporti di sfruttamento siano frequenti.RIpetto ad AStorflex, diversi ritengono sia un compromesso , che vi sia bisogno di maggiore choarezza, e che sia possibile retenderla.Diversi ritengono sia necessaria una presa di posizione come DES, o ancora megio come movimento dei gas nazionale.

Produzione fitoterapici. Il papà di Mirco, si da disponibile per fare due incontri a cadenza settimanale, per apporfondire il tema della produzione di tinture. Si propone il pomeriggio del 2 e 9 luglio. A seguire di uno dei due incontri si terrà il prossimo incontro di gruppo.

Si conclude con l’aperitivo merenda e la consegna del pesce di valle arrivato da Venezia , e i piccoli frutti provenienti dal gruppo Abele di Montrigiasco.