Archivi tag: bilanci di giustizia

Riunione 14 Marzo

Presenti : Lucia di Mezzomerico, Fabio e Mary di Oleggio, Antonella di Oleggio, Lino di Oleggio, Agostino di Oleggio, Daniele di Agrate, Giuliana di Varallo P. , Mariagrazia di Castelletto C., Sonia di Bellinzago, Silvia di Oleggio, Francesco e Silvia di Oleggio, Mirco di Marano T.

Assenti giustificati : Annalisa di Arona, Annalisa di Oleggio, Davide di Oleggio, Daniela di Bellinzago, Anna di Oleggio, Caterina C., di Oleggio, Sabrina di Oleggio, Dagmar di Oleggio,Silva di Castelletto, Caterina B. di Oleggio, Fabio di Novara

Abbiamo iniziato la riunione afforntando il tema stazione . Le FS per il tramite di Legambiente, ci hanno fatto sapere che le opere di ristrutturazione sono a nostro carico. Il bando della fondazione comunitaria novarese finanzerebbe il 50 %. Si ritiene dopo discussione, di verificare presso altri enti la possibilità di avere spazi a titolo non oneroso o a poca spesa. Lasciare per il momento in stand by il progetto.

Il tema dell ‘ incontro  il cambimaneto dell’alimentazione nelle famiglie del gruppo negli anni. Lucia si  è preparata alcune domande che pone inizialmente a Mary , Fabio e Silvia. Il dibattito rapidamente si allarga a tutti i presenti. Le riflessioni che emergono sono interessanti e si analizzano diversi aspetti : i cambiamenti di abitudini, le difficoltà incontrate entro e fuori dal contestofamigliare, le componenti emotive ed affettive legate al cibo, il rapporto con i figli, le implicazioni ambientali, i condizionamenti della grande distribuzione.

Si concorda che il tema per il prossimo incontro previsto per l’11 Aprile sarà il risparmio energetico. Le domande verranno preparate da Lino e risponderanno in prima battuta Mirco e Nicoletta.

Mirco riferisce dell’incontro dei bilanci di Bologna, dell’esperienza del gruppo di Pisa e della programmazione dell’incontro nazionale. Si accenna anche al tema dell’accordo USA-UE TTIP.

Per quanto riguarda aspetti organizzativi, si concorda di contribuire con 20 euro per il supporto del sabato .

Si analizzano le difficoltà emerse nella carta prepagata e che si stanno superando .

Si conclude con un aperi-cena in tema con l’incontro e con l’iscrizione di due nuovi soci Francesco e Silvia già in dolce attesa !

Incontro con Gianluca Bruzzese di Nuove Manifatture Tessili – 22 Novembre 2014

Presenti : Fabio e Mary di Oleggio, Anna G. di Oleggio, Sonia di Bellinzago, Lucia di Mezzomerico, Agostino di Oleggio, Antonio e Grazia di Castelletto, Silva di Castelletto, Daniele di Agrate, Carlo di Mezzomerico, Mirco di Marano, Silvia di Oleggio

Ci siamo trovati nella solitasede messa a disposizione dal comune di Mezzomerico .

E’ stato invitato Gianluca per parlarci delle filiere tessili, e dell’attività di NMT.

2014-11-22 16.19.43

Ci racconta delle vicissitudini degli ultimi anni , che hanno portato al cambio del nome commerciale da Made in NO a NMT. I prodotti sono rimasti sostanzialmente gli stessi e il cotone bio utilizzato è rimasto quello del progetto giusta trama brasiliano. In prospettiva , pensa di cambiare utilizzando cotone RE sempre bio, ma proveniente da Africa e India. Non è un cotone fair trade, ma di qualità migliore e di prezzo più contenuto essendo prodotto da un consorzio internazionale. Su questa prospettiva nascerà una nuova sinergia con un azienda si Sizzano. Gianluca illustra inoltra la filiera del nylon rigenerato con cui fa i costumi da bagno. Si riflette sulla sostenibilita’ della filiera , che al momento riguarda un quota marginale della produzione totale derivante dal petrolio e quindi un costo ancora elevato. Il consumo d’acqua rappresenta un elemento importante nelle filiere con prodotti naturali. Viene ridotta nei filati plastici rigenerati, ma essendo prodotti in fabbriche inserite in un modello di produzione industriale, la sostenibilità permane critica. Gianluca approfondisce l’approccio differenziato che si ha nella produzione artigianale, rispetto alla dimensione industriale. Anche da punto di vista economico, alcune economie di scala, sono giustificate solo per volumi molto importanti, altrimenti la produzione locale, diviene competitiva dal punto di vista economico e sicuramente migliore per quanto riguarda l’utilizzo di forza lavoro.   Vengono poi approfondite le possibilità di sviluppo di filati diversi che potrebbero trovare sviluppo anche nella nostra zona, come il lino e la canapa. Sopratutto con il lino vi è stata anche qualche proposta di coltivazione a Bionovara.

Gianluca ha poi illustrato il campionario , composto da intimo che presenta i colori solo del fiore del cotone: bianco e beige.

Ci si è poi soffermato sulle modalità d’ordine.

Verbale riunione organizzativa 5 Novembre

PRESENTI

Agostino di Oleggio, Antonio di Castelletto, Daniele di Agrate, Eleonora di Barengo, Fabio di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Sandro di Oleggio, Silvia di Oleggio.

 

PUNTI DI DISCUSSIONE

  • sistemazione delle coppie dei turni di distribuzione della frutta
  • controllo schede produttori: quali arrivate, quali mancano, quali da spedire ancora
  • referenti degli ordini
  • filiera del pane
  • qualità frutta e verdura e rapporti con Bionovara
  • adesione al comitato Bilanci di giustizia
  • varie: show delle Iene e Assocanapa

VERBALE

  • sistemazione delle coppie dei turni di distribuzione della frutta. Vengono ricostruite le coppie di turno a Vanzaghello e si stabiliscono come jolly: Mirco Fagioli e Davide Motta.
  • Fabio prepara un file con tutti i nomi e i recapiti di cellulare (è allegato). Si riparte con le nuove coppie da sabato 8 novembre con Dagmar e Leonardo
  • controllo schede produttori:
  • quali arrivate: Cascina Dulcamara, Nonna fiordaliso, CiaoLatte, AquaLavagna, Damanhur, Biocaseificio Tomasoni, Banda biscotti, Officina Naturae
  • quali mancano:
  • Terra e Cielo, Remedia, Palla Pallina, Casa dei Giovani (Eleonora)
  • Terra e Tavola,
  • Altraeconomia, Equos, Fabio Zignani, (Daniele)
  • Zafferano (Annalisa)
  • Armonie e bontà (Silvia)
  • Birrificio Gedeone, Miele, AltroMercato (Sonia e Simone)
  • Piccoli frutti, Fattoria della Mandorla
  • Al Carlin de Poum
  • Ennio
  • a)Per quanto riguarda la compilazione della scheda Antonio ribadisce che l’ottimo sarebbe condividere con il produttore sia i criteri sia la compilazione per avere la miglior trasparenza possibile.
  • b)Referenti degli ordini. Servono nuovi referenti per gli ordini.
  • c)Sandro si offre per diventare referente dell’olio della Casa dei Giovani che a breve darà il nuovo listino.
  • d)Con Eleonora si parla di voler ridurre il listino della pasta. Attualmente però è impossibile perché lo decide il GAS di Galliate con cui noi effettuiamo l’ordine per arrivare ai 2000€ per aderire al patto “Adesso Pasta”. Se riuscissimo da soli potremo avere un listino più snello ed evitare di avere il pasticcio di scatole non piene e prodotti non ordinati
  • e)Si ribadisce che il pagamento degli ordini avviene
  • a mezzo di contanti
  • a mezzo bonifico al GASBIO con la dicitura “Pagamento quota parte NOME e COGNOME della fattura N°…., del….” i cui dati saranno dati dal refernte con email di avvenuto pagamento al referente.
  • Il 3% viene invece pagato in contanti almeno fino a quando non decideremo la modalità più corretta.
  • f)Ogni referente compilerà un apposito modulo per avere in ordine tutti i bonifici di sua competenza ( in allegato)
  • g)Ordini da aprire
  • Armonie e Bontà: riproporlo perchè sono trascorsi parecchi mesi
  • Remedia con un listino ridotto (Paola sorella di Eleonora)
  • Palla Pallina con file excel e non sul sito degli ordini (Eleonora)
  1. h)
  • i)filiera del pane. Fabio dice che attualmente si stanno sperimentando le nuove farine e che non viene inserito tra i produttori cui far compilare la scheda. Parlando si scopre che lo storico gruppo del pane di Bellinzago si procurava la farina da Ennio: potrebbe essere una possibilità per noi?
  • j)qualità frutta e verdura e rapporti con Bionovara nuovamente ci siamo interrogati sul perchè ai mercati, ultimo la festa di Bionaovara, la qualità e varietà dei èprodotti è migliore rispetto a quella che ci prongono il sabato mattina.
  • k)Ricontattare Fabio e il discorso sul controllo della qualità della sua merce
  • l)incontrare Bionovara per ricostruire o costruire davvero un rapporto proficuo: poter acquistare da tutti i produttori di Bionovara che vorranno collaborare con noi. Quindi si prevede un nuovo incontro
  • m)Aposotlo Andrea sta convertendo al BIO la sua produzione di mele golden rush
  • n)adesione al comitato Bilanci di giustizia come era già stato stabilito GASBIO aderirà al comitato Bilanci di Giustizia con la quota di 500€. Inoltre chi vorrà farlo personalmente lo potrà fare.
  • o)varie: show delle Iene e Assocanapa
  • p)capire il taglio che ha dato le Iene ( si acquista solo per risparmiare)
  • q)possibili nuovi contatti da persone che hanno seguito lo show delle iene
  • r)Assocanapa e il ritorno della canapa in Italia per uno spunto di riflessione futura. Tessile, alimentazione e utilizzo in agricoltura…

Modulo da compilare da parte del referente ordine :

 

Referente_Ordine

 

Riunione organizzativa del 3 settembre 2014 a Mezzomerico

Riunione organizzativa 3 settembre.
Presenti : Daniele di Agrate, Marco di Mezzomerico, Mirco di Marano , Sonia di Bellinzago. Antonio di Castelleto, Lucia di Mezzomerico, Sandro di Oleggio.
Antonio procede alla consegna dei prodotti del biocaseificio Tommasoni.
Sonia, annuncia che Fabio sta lavorando sul bilancio. Si propone di invitare GIancarlo del Gas di Borgomanero per il prossimo incontro organizzativo , per un confronto sulle modalità di rendicontazione.
Si fa brevemente il punto sulle schede produttori effettuate e si concorda quindi alla prossima assemblea un approfondimento su queste e sui produttori valutati .
Come consueto alla prima domenica di Ottobre c’è bionovara in festa. C’è già stata una prima riunione organizzativa. Ve ne sarà una seconda per coordinare anche le nostre iniziative, che potranno essere i soliti laboratori e qualche idea per la serata di riflessione.
Per il 12 Ottobre è fissata la giornata presso la comunità di Morghengo , con laboratori. Vi sono perplessità per il periodo e si spera che vi siano sufficienti spazi all’interno nel caso di brutto tempo.
Per l’assemblea del 22 novembre si ipotizza di focalizzarla sulla filiera del tessile , anche in coerenza con quanto emerso all’incontro dei bilanci di giustizia.
Mirco e Sonia riassumono le informazioni e le impressioni avute all’ incontro di Caprino Bergamasco e le riporteranno anche all’assemblea del 19
Riassunto Prossimi appuntamenti :
19 settembre venerdì ore 21. 00 assemblea sui produttori con ausilio schede di valutazione + rendiconto incontro bilanci
1 ottobre mercoledì ore 21.00 riunione organizzativa aperta  su bilancio
12 ottobre domenica  incontro presso comunità di Morghengo
5 novembre mercoledì riunione organizzativa aperta
22 novembre sabato ore 15.00  assemblea tema filiera del tessile

Riunione organizzativa 2 Aprile 2014 Mezzomerico

Presenti : Daniele di Agrate, Sonia di Bellinzago, Mirco di Marano, Agostino di Oleggio, Marco di Mezzomerico, Silvia di Oleggio, Sabrina di Oleggio, Fabio di Novara, Antonio di Castelletto.

Antonio come consuetudune ha gentilmente distribuito i formaggi del biocaseificio Tomasoni.

Si è relazionato dell’ ultimo incontro DES e sui sottogruppi prodotti. Ci si è soffermati in particolare sull’analisi del pesce e sulla necessità di acquisire ulteriori informazioni su Aqua, in particolare sul mangime utilizzato e la provenienza.

Mirco ha relazionato sull’ incontro referenti bilanci di Verona. Si è tenuto in questa città anzichè a Bologna come il solito, per favorire la presenza di Antonia De Vita, docente presso la locale università, che ha proposto di svolgere una ricerca-azione  sui bilanci con li scopo di analizzare una movimento che propone e pratica un modello alternativo di economia. Si è accettata la proposta, ma ci si è riservati di utilizzare un successivo incontro a Maggio, per meglio definire quale potrebbe essere il vantaggio per il movimento. Alcuni sono intuibili, vista anche la fase che si sta attraversando di rifondazione. Su questo aspetto, ci si è confrontati sul tema legato alla “scuola dei bilanci”. Il termine scuola non lo si ritiene comunque adeguato in quanto troppo legato ad un’ istruzione classica . Tra le ipotesi di lavoro, vi è la raccolta di esperienze e la constituzione di cassette per gli attrezzi. A questo proposito , si è presentata la proposta formativa di Corsico, in cui vedrà impegnata Antonella Valer di Bilanci e Donatella Turri della Caritas di Lucca che bbiamo consociuto e apprezzato all’ incontro nazionale diRoverè.Vi è stata la presentazione da parte di tre organizzatori di Verona di (CGIL, Banca Etica, Paz Cristi) dell’ Arena per la pace che si terrà il 25 Aprile. Tra i promotori anche bilanci di giustizia . Uno dei temi portanti la spesa per armamenti e quindi F 35.E’ stata presentata la prossima sede dell’ incontro nazionale che si terrà dal 28 al 31 Agosto presso Caprino di Bergamo. I temi potrebbero essere in continuità con l’attività dell’ anno (schede gas, formazione/scuola , narrazione esperienze) ed è stato proposto l’ economia in una prospettiva matri-focale .

Si è proseguito riflettendo sulla proposta di utilizzo di stazioni dismesse da parte della FS in accordo con Legambiente. Si effettuerà un soppralluogo per verificare le condizioni di quelle a noi prossime per presentare poi un progetto.

Fabio ha relazionato sullo stato di attuazione della filiera del pane. Si aprirà un ordine di farina per panificazione.

Angelo in una prossima occasione presenterà fair phone, di cui si è già inviato il materiale sul primo smartphone etico.

Prossima assemblea 12 Aprile ore 15.30 coordinata da Carlo sul tema dell’ educazione .

Verbale assemblea del 21 dicembre 2013 a Mezzomerico

 

Presenti: Mary e Fabio di Oleggio, Nadia di Pombia , Mirco e Nicoletta di Marano, Marco di Mezzomerico, Alessandro A. di Oleggio, Agostino di Oleggio, Sandro di Oleggio , Graziae e Antonio di Castelletto T., Anna G. di Oleggio, Angela di Oleggio, Davide e compagna di Oleggio , Sonia e Simone di Bellinzago, Daniele di Agrate, Fabio Z.di Novara, Mauro di Arona, Stefano di Oleggio, Eleonora e Leonardo di Barengo, Lucia di Mezzomerico.

  • Presentazione di Nadia, di “ritorno” al GASBIO dopo altre esperienze nell’associazionismo

 

  • Campagna dei Bilanci di Giustizia: Mirco fa una breve presentazione dei temi trattati nell’incontro nazionale tenutosi a Revò dintorni di Verona. Ci si sofferma in particolare sui temi del bilancio, della segreteria, sulla forma organizzativa, sui finanziamenti e la dipendenza dai contributi statali ed in particolar modo su chi siamo all’interno dei bilanci, chi vorremmo essere e come diventare una “scuola” capace di dare stimoli sia all’interno che all’esterno.

Si apre la discussione sul tema con molti interventi.

Agostino sulla eccessiva spiritualità di un precedente incontro a cui ha partecipato di persona a cui hanno seguito repliche, Mary sulla necessità di cambiare il punto di vista con cui si approcciano i “temi bilancisti”, Marco sulla difficoltà di portare chi è lontano dai temi di “giustizia” a comprenderne almeno in parte il valore, Sonia sull’importanza dell’autocoscienza della realtà che si vive ogni giorno e come cambiarla e trasmetterla alle nuove generazioni, Anna sulla necessità di condividere con le altre realtà dell’associazionismo locale ogni iniziativa già dalla fase organizzativa e non solo per comunicare un evento già definito, Daniele sull’importanza di ogni piccolo passo e di ogni iniziativa necessaria a modificare la propria consapevolezza della necessità di cambiamento, Fabio sull’importanza di portare all’esterno esperienze e consapevolezze al fine di creare delle relazioni, così da poter essere “scuola” come discusso nell’incontro nazionale e quindi l’importanza di coinvolgere istituzioni e realtà della formazione per diffondere le conoscenze acquisite. Sempre Fabio sottolinea la bontà dell’esperienza degli adolescenti di “Fuori rotta”. Mirco cita la propria esperienza al Comune di Corsico, e una nuova prospettiva nel dare sostegno alle famiglie disagiate e afflitte da problemi riguardanti il gioco patologico, un’esperienza che insegna come è possibile con passi piccoli e graduali entrare in contatto con realtà anche molto distanti da chi condivide e vive i valori dei bilanci di giustizia. Mary ed Anna concordano nel sottolineare come pochi neo associati partecipino fattivamente alle discussioni sui Bilanci di Giustizia, e che la distanza tra acquisto e bilanci si stia facendo sempre maggiore invece di viaggiare su binari paralleli. Da valutare quindi la creazione di un gruppo più ristretto che si impegni ad arrivare ad applicazioni più concrete. In questa discussione si inserisce l’intervento precedente di Lucia che citando il caso del Comune di Mezzomerico e del suo rinnovato impegno per il miglioramento della raccolta differenziata, propone di organizzare in concreto un qualche tipo di evento per poter così grazie al tema della differenziata e la sua comunicazione attirare interesse verso i temi bilancisti da parte di chi difficilmente si potrebbe altrimenti raggiungere.

Al termine della discussione si concorda per un contributo di gruppo di 500€ e di lasciare la possibilità a ciascuno di contribuire personalmente in aggiunta alla cifra proposta.

Non emergono candidature per la partecipazione alla segreteria nazionale e nemmeno nominativi per partecipare all’incontro del 26/1in aggiunta a Mirco.

 

  • Si discute brevemente della filiera del pesce. Si decide per un acquisto di prova presso AQUA curato da Daniele, con consegna all’esterno del casello di Borgomanero. Alessandro A. comunica la possibilità di rivolgersi anche ad una cooperativa attiva ogni mattina a Solcio di Lesa che vende pesce fresco pescato nel Lago.

 

  • Filiera del Pane. Si comunica che per la fase di Produzione, ventolatura e molitura sono già attivi gli attori coinvolti e che manca solo la parte relativa alla panificazione. Fabio indica l’importanza di definire il protocolla d’intesa tra gas, Bionovara e panificatore per dare valenza definitiva al progetto della filiera corta territoriale all’interno del gruppo d’acquisto e solo in seguito valutare l’apertura ad altri GAS che si sono già dimostrati interessati. Mirco sottolinea come sia importante che la buona riuscita del progetto divenga un momento pubblico da comunicare con attenzione.

verbale riunione organizzativa 4 settembre 2013

Presenti : Lucia di Mezzomerico, Fabio di Oleggio, Mirco di Marano, Fabio di Novara, Davide di Oleggio, Carlo di Mezzomerico, Daniele di Agrate, Antonio di Castelletto, Agostino di Oleggio, Sonia di Bellinzago.

Antonio consegna i formaggi di Tommasoni, ma poi deve andare per altri impegni.

Ci si ritrova dopo la pausa estiva. Mirco riferisce dell’ incontro nazionale di Bilanci di giustizia, che si è fatto a Roverè (VR) a fine Agosto.L’ incontro è stato molto stimolante , gli interventi e i momenti di gruppo interessanti. E’ stata anche l’occasione per ripensare alla funzione della campagna dei bilanci a vent’anni dal suo lancio. Gli spunti che sono emersi rispetto al camino futuro, sono quelli di chiudere il momento della campagna e di trasformare l’esperienza in una sorta di scuola permanente di autoformazione, di consulenza ad altri gruppi e di formazione per le persone che si vogliono avvicinare a modelli di stili di vita “bilancisti”. Gli stimoli prodotti verranno sviluppati nell’ incontro prossimo del 28 settembre.

Tra queste attività , alla presenza di rappresentanti della Rete dell’ Economia Solidale (Biolghini e SAroldi), si è ipotizzato lo svliluppo della scheda Gas già presentata allo sbarco GAS/DES di Monopoli.Tra le varie partirà la sperimentazione in tutti i gas in cui vi siano famiglie che hanno come riferimento Bilanci di giustizia.

Il 28 settembre a Bologna incontro aperto ai referenti ai partecipanti all’ incontro nazionale e  a chi vuole ocntribuire a questa fase di riflessione programmatica sui Bilanci di giustizia.

Al prossimo incontro di gruppo del 20 settembre, si procederà all’ autovalutazione del funzionamento del gas e la suddivisione del lavoro per la valutazione dei produttori.

Fabio presente anche come membro di Bionovara, fa il punto sull’organizzazione della festa della prima settimana di Ottobre. Per il catering, sono ancora in trattativa. Come gruppo ci si impegna a garantire i laboratori, già effettuati lo scorso anno che hanno avuto un buon riscontro : pane con pasta madre e dado vegetale. Si sono definite le date per le inziative collaterali che ci vedono impegnati. Il 28 settembre si organizza un cena al buio presso l’agriturismo alle cascine Belline. Referente per l’organizzazione è Fabio. Per il giorno 12 Ottobre si organizza una riunione aperta a tutti quelli che volgiono intervenite , sulla filiera del pane. Si pensa di invitare Aina produttore del grano, nonna fior daliso per la molitura, Daniele panettiere di Oleggio. Per il 29 settembre in collaborazione con la Banca del Tempo il consueto mercatino della fuffa. Tutte le iniziative verranno pubblicizzate in contemporanea alla festa di bionovara.

Per Dicembre si ipotizza una serata divulgativa, con un antropologo che ha scritto alcuni libri sulla fame del mondo . I contatti li tengono Carlo e Fabio.