Archivi tag: filiera del pane

Verbale riunione organizzativa 5 Novembre

PRESENTI

Agostino di Oleggio, Antonio di Castelletto, Daniele di Agrate, Eleonora di Barengo, Fabio di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Sandro di Oleggio, Silvia di Oleggio.

 

PUNTI DI DISCUSSIONE

  • sistemazione delle coppie dei turni di distribuzione della frutta
  • controllo schede produttori: quali arrivate, quali mancano, quali da spedire ancora
  • referenti degli ordini
  • filiera del pane
  • qualità frutta e verdura e rapporti con Bionovara
  • adesione al comitato Bilanci di giustizia
  • varie: show delle Iene e Assocanapa

VERBALE

  • sistemazione delle coppie dei turni di distribuzione della frutta. Vengono ricostruite le coppie di turno a Vanzaghello e si stabiliscono come jolly: Mirco Fagioli e Davide Motta.
  • Fabio prepara un file con tutti i nomi e i recapiti di cellulare (è allegato). Si riparte con le nuove coppie da sabato 8 novembre con Dagmar e Leonardo
  • controllo schede produttori:
  • quali arrivate: Cascina Dulcamara, Nonna fiordaliso, CiaoLatte, AquaLavagna, Damanhur, Biocaseificio Tomasoni, Banda biscotti, Officina Naturae
  • quali mancano:
  • Terra e Cielo, Remedia, Palla Pallina, Casa dei Giovani (Eleonora)
  • Terra e Tavola,
  • Altraeconomia, Equos, Fabio Zignani, (Daniele)
  • Zafferano (Annalisa)
  • Armonie e bontà (Silvia)
  • Birrificio Gedeone, Miele, AltroMercato (Sonia e Simone)
  • Piccoli frutti, Fattoria della Mandorla
  • Al Carlin de Poum
  • Ennio
  • a)Per quanto riguarda la compilazione della scheda Antonio ribadisce che l’ottimo sarebbe condividere con il produttore sia i criteri sia la compilazione per avere la miglior trasparenza possibile.
  • b)Referenti degli ordini. Servono nuovi referenti per gli ordini.
  • c)Sandro si offre per diventare referente dell’olio della Casa dei Giovani che a breve darà il nuovo listino.
  • d)Con Eleonora si parla di voler ridurre il listino della pasta. Attualmente però è impossibile perché lo decide il GAS di Galliate con cui noi effettuiamo l’ordine per arrivare ai 2000€ per aderire al patto “Adesso Pasta”. Se riuscissimo da soli potremo avere un listino più snello ed evitare di avere il pasticcio di scatole non piene e prodotti non ordinati
  • e)Si ribadisce che il pagamento degli ordini avviene
  • a mezzo di contanti
  • a mezzo bonifico al GASBIO con la dicitura “Pagamento quota parte NOME e COGNOME della fattura N°…., del….” i cui dati saranno dati dal refernte con email di avvenuto pagamento al referente.
  • Il 3% viene invece pagato in contanti almeno fino a quando non decideremo la modalità più corretta.
  • f)Ogni referente compilerà un apposito modulo per avere in ordine tutti i bonifici di sua competenza ( in allegato)
  • g)Ordini da aprire
  • Armonie e Bontà: riproporlo perchè sono trascorsi parecchi mesi
  • Remedia con un listino ridotto (Paola sorella di Eleonora)
  • Palla Pallina con file excel e non sul sito degli ordini (Eleonora)
  1. h)
  • i)filiera del pane. Fabio dice che attualmente si stanno sperimentando le nuove farine e che non viene inserito tra i produttori cui far compilare la scheda. Parlando si scopre che lo storico gruppo del pane di Bellinzago si procurava la farina da Ennio: potrebbe essere una possibilità per noi?
  • j)qualità frutta e verdura e rapporti con Bionovara nuovamente ci siamo interrogati sul perchè ai mercati, ultimo la festa di Bionaovara, la qualità e varietà dei èprodotti è migliore rispetto a quella che ci prongono il sabato mattina.
  • k)Ricontattare Fabio e il discorso sul controllo della qualità della sua merce
  • l)incontrare Bionovara per ricostruire o costruire davvero un rapporto proficuo: poter acquistare da tutti i produttori di Bionovara che vorranno collaborare con noi. Quindi si prevede un nuovo incontro
  • m)Aposotlo Andrea sta convertendo al BIO la sua produzione di mele golden rush
  • n)adesione al comitato Bilanci di giustizia come era già stato stabilito GASBIO aderirà al comitato Bilanci di Giustizia con la quota di 500€. Inoltre chi vorrà farlo personalmente lo potrà fare.
  • o)varie: show delle Iene e Assocanapa
  • p)capire il taglio che ha dato le Iene ( si acquista solo per risparmiare)
  • q)possibili nuovi contatti da persone che hanno seguito lo show delle iene
  • r)Assocanapa e il ritorno della canapa in Italia per uno spunto di riflessione futura. Tessile, alimentazione e utilizzo in agricoltura…

Modulo da compilare da parte del referente ordine :

 

Referente_Ordine

 

Annunci

riunione di Aprile

Purtroppo siamo numericamente pochi (vuoi altri impegni, vuoi la bella giornata…).
Presenti: Fabio e Mary di Oleggio, Mirco di Marano, Agostino di Oleggio, Maria Grazia di Castelletto, Daniele di Agrate e Sonia di Bellinzago.
Si è fatto il punto sui tesseramenti.
Per quanto riguarda la filiera del pane è stato distribuito questo sabato il primo pane fatto interamente con la filiera locale. Restano alcuni aspetti tecnici da affrontare per cui si propone un incontro presso la sede del laboratorio di “Nonna fiordaliso” con gli attori della filiera.
A seguito della richiesta di mandorle è emersa la necessità di trovare un nuovo referente dopo la rinuncia da parte di Caterina C. Faccio dunque appello alla vostra buona volontà: chi tra di voi, soprattutto tra chi non è ancora referente, ha voglia di prendersi l’incarico?
Come ogni anno si avvicina il periodo della gita da Enio per rifornirci di vino. E’ stata proposta la data dell’11 maggio. Enio sarà anche presente alla festa del primo maggio ad Oleggio.
Una volta pervenuta la disponibilità da parte dei candidati sindaci per il comune di Oleggio, sarà organizzato un incontro in cui gli verrà posto un questionario su tematiche da noi ritenute importanti. Si individua una persona adatta (che sia neutrale) all’intervista.
Eccoci all’ordine del giorno “dell’ultima ora”: l’utilizzo della stazione per le nostre attività. 
Domenica scorsa Simone F ed Aleandro, Fabio, Mirco, Agostino hanno fatto una biciclettata alla scoperta delle stazioni dismesse a noi più vicine (Bellinzago, Marano, Pombia, Varallo Pombia, Varallo Pombia porto).
Per poter usufruire di questa possibilità è necessario presentare un progetto a Legambiente. Un comitato si occuperà di valutare le proposte pervenute. 
A tal proposito sono emerse tante idee belle ed interessanti. Eccone alcune:
la prima è, ovviamente, farne la sede del gruppo di acquisto (incontri, distribuzione prodotti, scambio e baratto, laboratori di autoproduzione),
ma non mancano possibilità di apertura verso il pubblico come centro di promozione della sostenibilità. 
Mobilità sostenibile (che ne dite di una ciclofficina, o, addirittura, di un B&Bike?)
Incontri sulla filiera corta e nuovi stili di vita.
Turismo sostenibile in collaborazione col Parco del Ticino.
Inserimento di soggetti svantaggiati (collaborazione con i ragazzi del Cisas).
Le possibilità sono tante, ovviamente bisogna verificarne la fattibilità e stilare un progetto da presentare poi a Legambiente, attraverso la delegazione di Galliate che si è resa disponibile a tal scopo. Mirco per il progetto stazioni metterà a disposizione un file per la scrittura condivisa di modo che tutti possano dare il proprio contributo.

Riunione organizzativa del 5 febbraio 2014

Presenti: Sonia di Bellinzago, Elodie di Oleggio, Carlo di Mezzomerico, Mirco di Marano Ticino, Sabrina di Bellinzago, Fabio di Oleggio, Lucia di Mezzomerico, Agostino di Oleggio, Silvia di Oleggio, Annalisa di Oleggio, Antonio , Daniele di Agrate Conturbia.

Vengono discussi i seguenti ordini del giorno.

  • Cooperativa Elios: a seguito dell’arrivo della nuova educatrice e delle nuove strategie educative  introdotte nell’attività dei ragazzi della cooperativa durante la distribuzione della frutta e della verdura (rotazione delle mansioni, cartelli nominali divisi con colori e numeri ecc…), Fabio evidenzia la necessità di un incontro con tale educatrice per confrontarsi al fine di garantire un valido supporto al lavoro della cooperativa e contestualmente gestire al meglio le fasi dell’ incassettamento.

 

  • Filiera del pane: raggiunto l’accordo con il panificatore. Resta da decidere come effettuare i pagamenti, ovvero se pagare tutto al panificatore finale che poi penserà al compenso degli altri attori (fornitore materie prime ed esecutore molitura), o pagare i singoli attori. Nel primo caso il pane subirà un rincaro causato dall’IVA dovuta a tutti gli attori del processo (pari a circa 10 cent/kg), nel secondo caso la gestione contabile a carico del GAS diventerebbe notevolemtne più complessa. Si chiarirà prossimamente questo aspetto con il panificatore Daniele. Tuttavia la filiera sarà operativa entro Marzo.

 

  • Incontro con referenti DES: a seguito dell’ultimo incontro con i referenti DES, Sonia e Mirco riportano i punti salienti emersi. In particolare si evidenzia la volontà di istituire ordini condivisi tra i diversi GASindividuando i 5 prodotti per i quali si inizierà ad organizzare tali ordini, ovvero:
    • parmigiano;
    • detersivi;
    • cereali e legumi;
    • pesce;
    • pasta.

Al fine di organizzare al meglio gli ordini condivisi, è richiesta la disponibilità ai referenti dei 5 prodotti elencati di partecipare al prossimo incontro DES previsto per il 10 marzo.

 

  • Prossime assemblee: Vengono definiti gli argomenti che verranno trattati nelle prossime assemblee. Si decide inoltre di affidare ad un referente l’organizzazione di tali incontri al fine di renderli un tavolo costruttivo di confronto e di riflessione. In particolare:
    • Sabato 15 Febbraio,ore 15:30. Argomento: Autovalutazione GASBIO. Referente: Daniele
    • Sabato 15 Marzo, ore 15:30. Argomento: Api ed inquinamento. Referente: Sonia
    • Sabato 12 Aprile, ore 15:30. Argomento: L’attenzione all’ambiente e al consumo critico nella scuola. Referente: Carlo
    • Venerdì 16 Maggio, ore 21:00. Argomento: La disabilità. Referente: Annalisa

 

  • Bilancio 2013 – Preventivo 2014: Non avendo ancora a disposizione tutti i movimenti effettuati a causa di una stampa parziale degli stessi (fino al 13/01/2014 anzichè 31/01/2014), non è stato possibile per Fabio presentare un consuntivo 2013 completo ed un conseguente preventivo 2014. Viene pertanto richiesta la stampa degli ultimi movimenti mancanti al fine di presentare i rendiconti nei prossimi incontri.